il portale dell'enoturismo

 

La Pizzuta Del Principe

 

Riferimento: Rt
 
Zona vitivinicola: Melissa
 
Anno di fondazione: 1990
 
Vitigni: Greco Nero, Gaglioppo, Cabernet Sauvignon, Pecorello,Greco Bianco, Magliocco
 
Ettari vitati: 100
 
Numero di bottiglie prodotte/anno: 80000
 
Etichette più importanti:
Jacca Ventu Superiore, dal vitigno autoctono calabrese Gaglioppo nasce questo vino intenso, asciutto e corposo.
Molarella, nasce dal vitigno autoctono Pecorello 100%.
Calastrazza, ricavato da uve di Magliocco, vitigno autoctono calabrese
Zingamaro, vino intenso ricavato da uve di Greco Nero
Anno Quinto, Dai vitigni autoctoni calabresi Gaglioppo (60%) e Greco Nero (40%) nasce questo vino intenso e complesso invecchiato 24 mesi in botte di rovere francese e affinato 12 mesi in bottiglia.
 
Descrizione

L’azienda ha la sua sede nella proprietà della famiglia Ranieri che la gestisce fin dai primi anni del secolo scorso. Terra immersa in una pianura ricca di vigneti e uliveti, tra verdi colline che godono di inverni miti, dolci primavere ed estati assolate. E’ dal 1990 che si è incrementata la produzione vitivinicola, trasformando quella che era una tradizione familiare in una vera attività imprenditoriale. Oggi “La Pizzuta del Principe” produce circa 80.000 bottiglie ed esporta in tutta Europa e non solo. Oggi la Pizzuta del Principe produce 9 diverse etichette tra bianchi, rossi e rosati. Prediligiamo i vitigni autoctoni come il Pecorello, il Magliocco, il Greco Nero, il Gaglioppo ed il Greco Bianco, ma tra i nostri vini trovano spazio anche bottiglie di vitigni internazionali com Chardonnay e Cabernet Sauvignon. Dalla primavera all’autunno saremo felici di accogliervi per degustare in cantina i nostri vini e assaggiare i prodotti gastronomici tradizionali della Calabria. E dalla seconda metà di Agosto gli ospiti potranno partecipare alla gioiosa e pittoresca vendemmia nei nostri vigneti ed assistere in cantina alla produzione del mosto.

Come arrivare

Per arrivare In aereo: dall'aeroporto di Crotone, proseguire su Ss. 106 e seguire indicazioni per Strongoli; dall'Aeroporto di Lamezia Terme: Segui Strada Statale 280 dei Due Mari/E848 in direzione di SS280 direzione Catanzaro. Prendi l'uscita Germaneto da Strada Statale 280 dei Due Mari/E848, segui E90 e Strada Statale 106 Jonica in direzione di Contrada Pizzuta/SP18 a Strongoli.


Degustazione di vino: si
 
Degustazione di olio: si
 
Acquisto prodotti in cantina: si
 
Acquisto prodotti online: no
 
Accessibilità disabili: no
 
Parcheggio pullman: no
 
Lingue parlate: Italiano, Inglese, Francese, Tedesco
 
Pernottamento: “La Pizzuta” può ospitare fino a 15 persone in camere doppie dotate di ogni confort, con ampi bagni, televisione e impianto di climatizzazione. Per chi vuole godere di ulteriore indipendenza è disponibile una graziosa dependance con sei posti letto,
 

Territorio: nei dintorni puoi trovare

 
Attrazioni

Il nostro agriturismo gode di una posizione strategica. Infatti, percorrendo solo una manciata di chilometri, si raggiunge il mare ed in particolare, a Sud, la città di Crotone, la cittadina di Isola di Capo Rizzuto e quindi Le Castella. A Nord Strongoli, l’antica Petelia magnogreca fondata da Filottete il quale portò nel nostro territorio la vite dalla lontana Tessaglia; Ciro’, l’antica Ypsicron, patria di Luigi Lilio, riformatore del calendario Gregoriano e rinomata per il suo vino; Sibari, altra colonia greca famosa per il suo proverbiale stile di vita e per la sua rivalita’ con l’antica Kroton. Nell’entroterra Santa Severina, borgo più bello d’Italia fino a San Giovanni in Fiore che ospitò Gioacchino, noto teologo e fondatore dell’Abbazia Florense, località da cui si raggiungono i contrafforti dell’altopiano della Sila che ospita il Parco Nazionale omonimo, ricco di boschi di pino laricio e di laghi. Ai nostri ospiti offriamo quindi la possibilità di percorrere insieme i suddetti itinerari e di visitare in barca la Riserva Marina di Capo Rizzuto e le spiagge del nostro Mare Jonio.