Cantine Aperte - Vino e Colori

30/05/2010 Come tradizione la prima parte della mattina viene dedicata a visite a vigneti. La tarda mattinata e tutto il pomeriggio saranno dedicati alla cantina e alla degustazione dei tanti vini comprese alcune novità. Alle 12 degustazione guidata: "Il Taglio Bordolese in Ca'Lustra: le sorprendenti facce del più classico". Ospiteremo nel pomeriggio un colorito e premiatissimo gruppo musicale: i "Buba Sapràviè" - 3 musicisti per un "Viaggio nella musica migrante".

29 maggio - Sabato alle 17 al rifugio sul Venda, via Pedevenda 7:

Un giardino colorato di parole, vini e fiori

Un bel luogo arioso, crocevia tra mari e monti. Parole perenni, crocevia di chiaroscuri e di colori accesi. I vini rosati, non rossi vacui ma essenze d'uva rossa, crocevia tra i piaceri e le virtù di bianchi e di rossi. Tutt'intorno i fiori, i colori per eccellenza.

Un appuntamneto che entra nella tradizione aziendale per la gioia dei sensi, dello spirito, del conoscere, aiutati quest'anno dalla passione di Fernanda Ferraresso e di Marco Munaro de 'Il Ponte del Sale', con poesie e racconti profondamente colorati. E insieme tante sfumature del rosa dei 7 vini di varie nazionalità che assaggeremo e sicuramente in grado di portarci nei bicchieri le sensazioni e le memorie dei luoghi, dei vitigni d'origine, della mano di chi li ha fatti.

Chi vorrà potrà fare tappa prima in Ca'Lustra per poi salire assieme al rifugio.

Posti limitati, è necessaria la prenotazione al 0429-94128 o con e-mail info@calustra.it entro venerdì 28 maggio. euro.10 a persona.

30 maggio - Domenica in Ca'Lustra

 Vino e colori

Come tradizione la prima parte della mattina viene dedicata a visite nei vigneti dove troverà risposta ogni curiosità su territorio, tecniche di coltivazione, fisiologia della vite, varietà.

La tarda mattinata e tutto il pomeriggio saranno dedicati alla cantina e alla degustazione dei tanti vini, comprese alcune novità.

In sintesi:

Dalle 9 alle 11 ritrovo inCa'Lustra per le visite guidate ai vigneti vicini.

Dalle 11 alle 12 e dalle 14 alle 18 ci dedicheremo alle molte curiosità della cantina.

Alle 12 sempre in cantina, Degustazione Guidata; 'Il Taglio Bordolese in Ca'Lustra: le sorprendenti facce del più classico'

Sarà particolarmente interessante e utile questa degustazione, per confrontarci su un tema forte ormai di 140 anni di storia Euganea e di 33 in Ca'Lustra. Non una 'verticale' nè un''orizzontale', ma una sinusoide che vaga con mete diverse in interpretazioni del Merlot e dei Cabernets che spaziano dal rosso semplice al rosso capace di dare 20 anni di soddisfazioni, dal delicato Rosato al vino vigoroso inciso dai 6 mesi di macerazione, dall'annata fredda nordica a quella 'Vintage' 5 stelle. Un percorso a tutto campo in 7  bicchieri guardando il soggetto da prospettive inusuali.

Posti limitati, è necessaria la prenotazione al 0429-94128 o con e-mail a info@calustra.it entro venerdì 28 maggio. euro.5 a persona.

 Naturalmente per tutta la giornata l'intera nostra produzione sarà in degustazione libera, ma mentre in mattinata il servizio bicchieri sarà a nostra cura, nel pomeriggio dalle 14 forniamo un bicchiere professionale e l'apposita tasca, al costo di 5 euro, che rimarrà al visitatore e darà libero accesso all'assaggio di alcuni formaggi pregiati.

In occasione di questa edizione 2010 di Cantine Aperte, nella giornata di Sabato e Domenica, applicheremo uno sconto incondizionato del 10% su tutte le bottiglie e del 15% sugli acquisti di almeno 6 bt (Vini Zanovello) o 12 bt (Vini Ca'Lustra) anche in assortimento. In più su alcuni vini troverete offerte ancor più interessanti e irripetibili.

Coerente col filo conduttore dell'anno 'Vino e Colori', ospiteremo per la Domenica pomeriggio un colorito e premiatissimo gruppo musicale: I 'Bube Sapàviè' . 3 musicisti per un viaggio nella musica migrante'. Quanto mai pertinente questo viaggio nell'est, un richiamo verso le nostre origini ..., dopo tutto il popolo Euganeo prima, quello Eneto poi, esuli dalle terre del Mar Nero, furono l'embrione della nostra cultura e chissà, probabilmente anche della nostra  viticutura. Presentazione particolareggiata nel sito: www.bubesapravie.it.