Il Salento in un click per Cantine Aperte 2011.

19/05/2011 Scoprire il Salento in cantina, guardando foto suggestive di paesaggi, borghi, marine, spiagge, vigneti e abitanti di questo straordinario tacco d'Italia.

E poi aver voglia di visitare realmente quei posti, concedendosi un weekend salentino.

Così Cantine Aperte - da 18 anni l'evento di punta del Movimento Turismo del Vino – presso l'Azienda Agraria Duca Carlo Guarini di Scorrano, a 30 chilometri da Lecce, è l'occasione per associare immagini ed emozioni salentine a ottimi vini autoctoni - primitivo, negroamaro e malvasia -che rispecchiano il carattere del territorio: sole, mare, passione, eleganza, storia, cultura e ospitalità.

Segnate in agenda questa data: domenica 29 maggio 2011, dalle 10.00 alle 13 e poi dalle 15 alle 21, la famiglia Guarini accoglierà gli enoturisti in un'antica costruzione settecentesca, dove ha sede la cantina. Tutti i luoghi si animeranno di foto emozionanti realizzate dal giovane fotografo locale Roberto Rocca che, per l'Azienda Duca Carlo Guarini, ha selezionato le immagini più evocative: il Faro di Santa Maria di Leuca, Punta Palascìa a Otranto, la spiaggia di Pescoluse, barche che pescano al tramonto, la quercia Vallonea a Tricase, Porto Badisco, il Ciolo, il Seno della Purità a Gallipoli, Torre Uluzzo, l'essiccazione dei pomodori a Felline, i vigneti a Torchiarolo.

Alla fotografia si affianca la musica e gli Agorà, gruppo di canti antichi, allieteranno i visitatori con un'allegra pizzica.

Naturalmente il gusto la farà da padrone e sarà possibile assaggiare vini, oli e prodotti di qualità: friselline condite con squisito olio extravergine d'oliva e agrumato, gustose creme di ortaggi della linea agroalimentare 'Le Masserie del Duca', formaggi freschi, prodotti nelle masserie di proprietà. Sotto un antico pergolato sarà allestito il banco d'assaggio per degustare i grandi vini prodotti dall'Azienda, dal primitivo (Boemondo, Vigne Vecchie) al negroamaro (Piutri, Natívo, Campo Di Mare), dalla malvasia nera (Malia) al sauvignon blanc (Murà). Alle 17.00 gli intenditori, ma anche gli enoturisti potranno partecipare a una verticale di 'Pìutri', degustazione guidata a cura dell'enologo Giuseppe Pizzolante-Leuzzi delle migliori annate del negroamaro Igt Salento rosso. (Disponibili solo 20 posti, è necessaria la prenotazione entro venerdì 27 maggio, al costo di 20 euro).

I padroni di casa faranno visitare i luoghi del vino, a partire dalla barricaia nel frantoio ipogeo del '500 e racconteranno dei mille anni di storia della loro famiglia, giunta nel Salento dalla Normandia nel 1065 e di come alcune etichette parlano dei loro avi e di personaggi illustri, comeMurà, il bianco ottenuto da uve sauvignon blanc, in onore di Gioacchino Murat, che già re di Napoli fu ospite dei Guarini e su una specchiera incise il suo nome all'italiana.


Pacchetto Cantine Aperte:
Per chi desidera soggiornare nel vicino Palazzo Ducale Guarini, da poco aperto all'ospitalità, ci sono 4 suites della Dépendance Giardino che si affacciano su un parco di fine ottocento, tra agrumi, palme, piante esotiche, antichi roseti, colonnati e fontane. Sono eleganti nella loro semplicità con volte a stella o a botte, letti in ferro battuto, mobili di famiglia e bagni con piastrelle in ceramica dipinta a mano.

3 giorni/2 notti con prima colazione, visita della cantina, degustazione dei prodotti dell'Azienda, verticale del negroamaro Pìutri e il rosato Campo di Mare in regalo costa 190 Є a persona in camera doppia.

Info e prenotazioniPalazzo Ducale Guarini, Largo Frisari 3, Scorrano, cell. 329.6223916, www.dimoreducaguarini.it