Cantine Aperte 2005: gli eventi collaterali

21/04/2005

Cantine Aperte 2005: gli eventi collaterali

E' iniziato il conto alla rovescia per l'edizione numero tredici di Cantine Aperte, l'evento promosso dal Movimento Turismo del Vino in programma domenica 29 maggio 2005.
L'Emilia-Romagna, dove l'associazione può contare su oltre settanta cantine affiliate, è pronta a calare i suoi assi: per quello che è stato ormai ribattezzato il 'wine-day', da Piacenza fino a Rimini i produttori spalancheranno le porte delle loro cantine per accogliere gli enoturisti, con degustazioni, visite guidate nei templi di Bacco e un corollario spumeggiante di iniziative collaterali.
Grazie alla vivacità del Movimento Turismo del Vino, la cantina non è più solo il luogo dove il vino riposa prima di arrivare nei nostri bicchieri, ma ha assunto i connotati di un vero e proprio meeting point per gli appassionati di ogni età, bramosi di andare oltre il prodotto finito, di scoprire quanta fatica e quanta passione si nascondono dietro ogni bottiglia. Ed è anche cambiato il ruolo di chi vive la cantina tutto l'anno: non più solo vignaioli, ma veri e propri esperti, sempre in grado di trovare le parole giuste per raccontare la lunga storia che il vino racconta.
Garantire questo genere di accoglienza significa trasmettere la cultura del vino e quindi del territorio circostante. Cultura che si ritrova anche nelle articolate iniziative che fanno da sfondo a Cantine Aperte. L'Emilia-Romagna conferma anche per il 2005 un programma di iniziative collaterali da assaporare fino in fondo. Non mancheranno le classiche degustazioni delle 52 produzioni tipiche certificate della Regione: Mortadella di Bologna, Culatello di Zibello, Salame, Coppa e Pancetta piacentina, Prosciutto di Parma, Zampone e Cotechino di Modena. Senza scordare il Grana Padano, il Parmigiano Reggiano, il Provolone Valpadana, l'Aceto Balsamico, le marmellate, i mieli.
Divertimento assicurato con le visite guidate alle suggestioni dei musei contadini; ai mercatini del biologico; i concerti e le rappresentazioni teatrali; le esposizioni di auto e di attrezzi d'epoca; le mostre di pittura e di scultura; le passeggiate a piedi o in mountain bike nei vigneti.
'Ogni anno che passa Cantine Aperte conferma la sua grande vitalità: le cantine della nostra Regione stanno già mettendo a punto il programma degli eventi che farà da cornice alla manifestazione. Iniziative sempre originali, in grado di esaltare, accanto al vino, tutte le tipicità del territorio: enogastronomiche, musicali, artistiche e di folklore' afferma Daniela Rigamonti, Presidente del Movimento Turismo del Vino per la Regione Emilia Romagna.


Presidente del Movimento Turismo del Vino per l'Emilia Romagna: Daniela Rigamonti
Via Creta – 29010 Vicobarone di Ziano (PC)
Tel. 0523 868302 – Fax 0523 840114
emiliaromagna@movimentoturismovino.it


Ufficio Stampa Movimento Turismo del Vino Emilia-Romagna
Valdà Consulting
Corso Garibaldi, 63 – Fiorenzuola d'Arda (PC)
Tel 0523 983031 – Fax 0523 982102
Info@valdaconsulting.it




regione Emilia-Romagna