Domenica 28 maggio le Cantine Aperte dell'Emilia-Romagna

24/05/2006

Domenica 28 maggio è tempo di Cantine Aperte, la quattordicesima edizione dell'evento ideato dal Movimento Turismo del Vino, l'associazione che ha lo scopo di promuovere la frequentazione dei luoghi del vino per accrescerne il potenziale economico, e che conta circa 1.000 fra le più prestigiose Cantine d'Italia.

L'Emilia-Romagna, terra di pregiate eccellenze enogastronomiche, è pronta a lasciarsi invadere dagli appassionati del buon gusto. In tutto saranno 63 le cantine aderenti al Movimento Turismo del Vino che, puntualmente, parteciperanno attivamente al prossimo Wineday.


Da Piacenza fino a Rimini i produttori apriranno le loro cantine per accogliere gli enoturisti, con degustazioni, visite guidate, mostre, spettacoli, esposizioni.

Un'accoglienza tesa alla trasmissione  della cultura del vino e quindi del territorio circostante. Il vino come fattore di promozione per una Regione in cui, la vocazione enologica, si intreccia strettamente con la storia, l'arte, la cultura e le tradizioni agricole e gastronomiche. Cantine Aperte rappresenta anche la celebrazione dei prodotti enogastronomici di un territorio, la scoperta delle persone, del lavoro e dei metodi artigianali di produzione che stanno dietro alle specialità che ogni giorno troviamo sulle nostre tavole.


Non mancheranno le classiche degustazioni delle 52 produzioni tipiche certificate della Regione, tra le quali spiccano la Mortadella di Bologna, il Culatello di Zibello, il Salame, la Coppa e la Pancetta piacentine, il Prosciutto di Parma, lo Zampone e Cotechino di Modena. Senza scordare il Grana Padano, il Parmigiano Reggiano, il Provolone Valpadana, l'Aceto Balsamico, le marmellate, i mieli.

'Cantine Aperte  - afferma Daniela Rigamonti, Presidente del Movimento Turismo del Vino Emilia-Romagna  - intende essere un momento di richiamo per tutti coloro che sono interessati al mondo del vino, alla natura e alla buona tavola, invitandoli a ripetere l'esperienza nell'arco dell'anno. Il vino, in questo senso, si pone come la migliore espressione del territorio e dell'ambiente: l'enoturismo rappresenta ormai un modo di fare vacanza sempre più trendy e raffinato'.
 

Presidente del Movimento Turismo del Vino per l'Emilia-Romagna: Daniela Rigamonti
Via Creta – 29010 Vicobarone di Ziano (PC)
Tel. 0523 868302 – Fax 0523 840114
emiliaromagna@movimentoturismovino.it
 

Ufficio Stampa Movimento Turismo del Vino Emilia-Romagna
Valdà Consulting
Corso Garibaldi, 63 –  Fiorenzuola d'Arda (PC)
Tel 0523 983031 – Fax 0523 982102
Info@valdaconsulting.it




regione Emilia-Romagna