CANTINE APERTE 2009 IN EMILIA ROMAGNA: ALLA SCOPERTA DEI TESORI VITIVINICOLI DELLA REGIONE

11/05/2009 Anche quest'anno saranno più di sessantamila turisti del vino attesi Domenica 31 maggio 2009 nelle 60 Cantine Aperte dell'Emilia Romagna. Ad orientarli una freccia, un segno semplice ma significativo per individuare facilmente e inequivocabilmente le Cantine dell'Emilia Romagna che parteciperanno al diciassettesimo Compleanno delle Cantine Aperte, la più grande festa del vino che si svolga in Italia.

Anche quest'anno saranno più di sessantamila turisti del vino attesi Domenica 31 maggio 2009 nelle 60 Cantine Aperte dell'Emilia Romagna.
Ad orientarli una freccia, un segno semplice ma significativo per individuare facilmente e inequivocabilmente le Cantine dell'Emilia Romagna che parteciperanno al diciassettesimo Compleanno delle Cantine Aperte, la più grande festa del vino che si svolga in Italia.
Il successo fa nascere spesso imitatori e anche in questo caso vi sono cantine che, pur non appartenendo al circuito di Cantine Aperte, domenica 31 maggio apriranno le loro porte. Da qui l'idea, anche quest'anno, della freccia. Una freccia semplice, colorata che gli enoturisti troveranno alle porte e ai cancelli delle cantine associate al Movimento Turismo del Vino, quelle che danno garanzie di vino ed accoglienza di qualità.
Una edizione importante che, dalle richieste di informazioni giunte sinora alla Segreteria Organizzativa, dimostra come a dispetto del tempo che passa questa manifestazione entusiasmi sempre più. Dall'anno scorso è attivo il nuovo sito del Movimento Turismo del Vino Emilia Romagna (www.mtvemiliaromagna.it) che oltre ad informare sulle attività svolte dall'associazione vi segnala tutte le cantine associate, le attività che le stesse propongono in tutti i periodi dell'anno, le collaborazioni in corso e le novità in vista per il futuro.
Ecco le principali novità di Cantine Aperte 2009 in Emilia Romagna.
In Emilia Romagna, le cantine socie in cui potete contare su un'accoglienza di qualità sono 60. Qui potrete visitare le aziende, le barricaie storiche, i vigneti, degustare i vini nuovi e le annate storiche. In molte cantine sarà anche possibile assistere ad eventi collaterali legati alla musica o all'arte, alla gastronomia o alla cultura ma al centro della giornata ci sarà il VINO e la passione e l'impegno che anima i PRODUTTORI!

Le cantine dell'Emilia Romagna aderenti a Cantine Aperte partecipano al progetto Tappo a chi?, ideato da Rilegno, il consorzio nazionale per la raccolta differenziata dei rifiuti da imballaggi di legno, in collaborazione con il Movimento Turismo del Vino.

Il progetto, che parte ufficialmente in concomitanza con l'evento per promuovere il recupero e il riciclo dei tappi di sughero delle bottiglie con lo slogan Non dire tappo se non ce l'hai nel sacco, coinvolge per ora le cantine di cinque regioni (Emilia Romagna, Lombardia, Piemonte, Trentino Alto Adige e Veneto) con l'obiettivo di estendersi poi gradualmente in tutta Italia. I tappi stappati durante l'evento nelle cantine aderenti saranno raccolti in un apposito contenitore in juta, e sarà distribuito materiale informativo sulla potenzialità del sughero riciclato con lo scopo di sensibilizzare il pubblico in visita a fare la raccolta differenziata del sughero anche una volta tornato a casa.

Tra gli amici che ci hanno dato una mano in questa avventura e che ringraziamo, Intorno al Vino www.intornoalvino.com e Radio Italia Anni 60, Punto Radio, 7 GOLD TV che ci hanno aiutato a promuovere la giornata, la Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura di Bologna che ha patrocinato la manifestazione.

In conclusione, ci vediamo tutti nelle 60 Cantine Aperte dell'Emilia Romagna … conosci le cantine associate e le iniziative che promuovono per la giornata sul sito www.mtvemiliaromagna.it. oppure scrivi a info@mtvemiliaromagna.it SCARICA IL FILE DELLE CANTINE CHE PARTECIPANO ALL'INIZIATIVA!




regione Emilia-Romagna