TORALCO E TORVETO

04/05/2009 Il 2009 vede il debutto di due nuovi vini Lungarotti che si ascrivono immediatamente tra i punti di forza dell'azienda. Toralco e Torveto rappresentano la sintesi perfetta della terra umbra

Il 2009 vede il debutto di due nuovi vini Lungarotti che si ascrivono immediatamente tra i punti di forza dell'azienda. Toralco e Torveto rappresentano la sintesi perfetta della terra umbra: anche i loro nomi rimandano alle più vocate zone viticole della regione ed esprimono quel valore dell'Umbria in cui la famiglia Lungarotti crede da oltre mezzo secolo.
Toralco e Torveto (TORgiano+monte fALCO e TORgiano+orViETO) sono simbolicamente uniti dall'opera presente in etichetta realizzata da Beverly Pepper, celebre scultrice americana umbra d'adozione. L'opera, una triplice spirale, simboleggia in un unicum la vite, l'amicizia e l'intimo legame tra i vitigni di provenienza. La scultura caratterizza le nuove etichette e presto sarà posizionata nella cantina di Torgiano.

TORVETO
Bianco dell'Umbria Igt
Torgiano e Orvieto si uniscono con le loro uve: la struttura dello Chardonnay incontra la freschezza del Vermentino e dà vita ad un bianco coinvolgente dai profumi intensi, buona struttura, bella persistenza aromatica. Prodotto esclusivamente da mosto fiore, dopo breve criomacerazione è vinificato a freddo in acciaio per poi passare un breve periodo – due mesi – in barrique. Prima annata di produzione 2008.

TORALCO
Rosso dell'Umbria Igt
Torgiano ci mette Merlot e Cabernet Sauvignon, Montefalco il suo Sagrantino: nasce così una sorta di gemellaggio tra i due grandi territori da rossi dell'Umbria, scelti dalla Lungarotti come sede delle proprie cantine.
Prodotto a partire dalla vendemmia 2007, dopo la fermentazione in acciaio matura per dieci mesi in barrique. Versatilità e morbidezza su una struttura opulenta e inaspettatamente morbida sono i suoi punti di forza.





Lungarotti