CANTINE APERTE 2013 DA MANARESI

26/05/2013 con una Flash Exhibition di quadri a olio dell'artista Paolo Manaresi

Ritorna la grande 'festa' di Cantine Aperte alla cantina Manaresi di Zola Predosa, che dall'alto dei suoi 8 ettari di vigneti sul colle di Bella Vista domina uno dei più bei panorami su Bologna, su tutta la pianura e sulle colline bolognesi. L'azienda è infatti aperta domenica 26 maggio 2013, dalle 10 alle 19.00, in occasione dell'ormai 'leggendario' evento nazionale del Movimento Turismo del Vino, che per la sua 21° edizione coinvolge quasi 1000 aziende in tutta la penisola, con una formula consolidata ma sempre vincente e densa di significati (quest'anno sotto il tema generale dell' 'amicizia'). Da Manaresi, in particolare, che fin dalla sua recente nascita (2010) con entusiasmo si è dedicata all'accoglienza degli enoturisti e al legame fra vino e arte, in occasione di Cantine Aperte, si potrà conoscere il dietro le quinte di un'azienda vitivinicola specializzata, orientata alla qualità, conoscerne la pur giovane storia e confrontarsi faccia a faccia con chi vi lavora ogni giorno seguendo personalmente ogni passaggio. E, quindi, scoprire assieme a chi li fa con le sue mani con metodi sostenibili, i vini doc e docg Colli Bolognesi, tra i quali saranno protagonisti quest'anno in particolare il Classico Pignoletto docg 2012 e il Bianco Bologna 'Duesettanta' 2012 (tutti in assaggio gratuito).

 

Anche la novità di quest'anno è – va da sé - legata al mondo dell'arte e a Paolo Manaresi, il prestigioso artista (nonno della conduttrice dell'azienda Donatella Agostoni), scomparso nel 1991, al quale è intitolata l'azienda: si terrà una 'flash exhibition' - solo per il giorno di Cantine Aperte! - ovvero una mostra inedita di dipinti a olio di Paolo Manaresi. In esposizione in cantina una quindicina di opere, in particolare sul tema dei 'luoghi', come vedute di città (Bologna, Siena, Pisa, Ferrara, Varallo Sesia). Tra queste il celebre 'Campanili e Torri a Bologna', del 1930, quando Manaresi aveva appena 22 anni. Il quadro sarebbe poi diventato il poster e la copertina del catalogo della grande mostra antologica a lui dedicata nel 1978 al Museo Civico di Bologna.

La mostra di oli si affianca al già presente percorso illustrativo didattico sull'arte dell'acquaforte, allestito con gli attrezzi originali dell'antico laboratorio di Manaresi, e a un piccolo spazio dedicato all'artista che ne fu magistrale interprete con le sue incisioni (raffigurate anche nelle confezioni dei vini).

 

Assaggi e visite continueranno per l'intera giornata 'a porte aperte' dalle 10, ma sono previsti anche alcuni appuntamenti particolari:
-alle 11 e alle 15, due visite guidate più approfondite in compagnia della vignaiola e 'cantiniera' Donatella Agostoni.
Si inizierà con un giro nel parco dell'azienda e fra i filari, da cui il panorama arriva a San Luca, Bologna, tutta la pianura, Modena e fino alle Alpi nei giorni limpidi. Verranno spiegate le pratiche colturali, particolarmente attente per quanto riguarda la potatura verde in questo periodo, e la filosofia soft di 'agricoltura ragionata'. Seguirà la visita alla moderna cantina, e alla sua parte originaria del primo novecento.
Verranno poi illustrati brevemente la filosofia culturale e il progetto di arte e design che sta dietro le bottiglie Manaresi, curato dalla giovanissima visual designer israeliana Mirit Wissotzky e dall'art director bolognese Manuel Dall'Olio, in collaborazione con la stessa Donatella.
Dopo le visite, e comunque per l'intera giornata, si potranno degustare gratuitamente e acquistare (o prenotare) a prezzo di vendita diretta i vini aziendali, come il Colli Bolognesi doc Pignoletto frizzante 2012, Colli Bolognesi docg Classico Pignoletto 2012, Colli Bolognesi doc Bianco Bologna 'Duesettanta' 2012, Colli Bolognesi doc Merlot 2011.
-Alle 19, per i ritardatari, minidegustazione guidata da Donatella e brindisi di commiato.

L'attività di accoglienza enoturistica di Manaresi continua poi regolarmente anche dopo Cantine Aperte, culminando con alcuni importanti appuntamenti estivi.
In particolare, ricordiamo giovedì 6 giugno, alle ore 21.30, grande concerto jazz del Barend Middelhoff Organ Trio, seconda serata del Zola Jazz & Wine (www.zolajazzwine.it).

E sabato 10 agosto, alle 21, l'ormai tradizionale appuntamento con Calici di Stelle (evento sempre del Movimento Turismo del Vino e delle Città del Vino): azienda aperta in via straordinaria in notturna e degustazione in terrazza panoramica sui vigneti e sulle colline, come sempre con un intrigante matrimonio con una cucina particolare.

INFORMAZIONI
MANARESI, loc. Podere Bella Vista, via Bertoloni 14-16,
40069 Zola Predosa (BO), tel. 335 7442080, 335 8032189, 051 751491
www.manaresi.net, info@manaresi.net

AZIENDA SEMPRE APERTA DALLE 10 ALLE 19.30
Cantine Aperte si terrà con qualsiasi condizione atmosferica.

Per arrivare: uscita Zola Predosa su asse attrezzato sp 569 Nuova Bazzanese, dove la strada da 4 corsie diventa 2 corsie; seguire direzione centro-piscina, poi alla rotonda sulla vecchia Bazzanese (via Risorgimento) salire per via Bernardoni, al termine della quale svoltare in fondo a destra per via Raibolini, dove al primo incrocio si notano i vigneti e i cartelli aziendali.

Nota: nello spirito che dagli inizi caratterizza Cantine Aperte, gli assaggi sono gratuiti. Si invita a usare moderazione.