I suggerimenti del Movimento Turismo del Vino a Vinitaly: Paladin e Viticoltori Ponte (Mtv Veneto) e Mazzetti d’Altavilla (Mtv Piemonte)

25/03/2015 A quattro giorni dal taglio del nastro della 49° edizione di Vinitaly, il Salone Internazionale dei Vini e dei Distillati di Veronafiere, vi segnaliamo le degustazioni da non perdere con i vini del Movimento Turismo del Vino…

Una preziosa occasione d’incontro e grandi assaggi da Paladin, che vanta una storia di ormai 50 anni nella vitivinicoltura in Veneto, e che vi aspetta nel Padiglione del Veneto (Padiglione 4, Stand E6) con il Sauvignon Blanc Bosco Del Merlo, scelto a rappresentare l’eccellenza anche al Ristorante d’Autore (1° piano del Palaexpo) dai giornalisti Paolo Massobrio e Marco Gatti; il Prosecco Millesimato Brut, elegante bollicina di grande consenso (servito anche al Ristorante delle Donne del Vino); il “Juti” Lison Classico Docg, emblema di territorio; il Pinot Grigio e Chardonnay, due strepitosi vitigni internazionali; il Refosco Roggio dei Roveri e Vineargenti, due riserve dalla grande potenza espressiva; gli storici bianchi e rossi Paladin, rinnovati nell’immagine e confermati nelle caratteristiche di freschezza, piacevolezza, bevibilità; il Prosecco Millesimato extra dry e il Prosecco Tondo, i due spumanti più rappresentativi dell’azienda; le bollicine rosse di Raboso Fiore Spumante, per un brindisi impareggiabile. E ancora, l’intrigante Chianti Classico Capotondo 2011, l’aristocratico Chianti Classico riserva Lodolaio 2010 e la Gran Selezione 2010 Madonnino della Pieve, apprezzatissima alla recente anteprima toscana “Chianti Classico Collection” (Firenze).

Anche Mazzetti D’Altavilla (Padiglione 9, Stand B16) vi aspetta con tantissime novità, tra cui un Brandy di addirittura 30 anni di invecchiamento, in uscita quest’anno nella nuova Collezione e che sarà degustabile per la prima volta al Vinitaly e una Grappa Riserva Millesimata di un vitigno raro e ricercato come il Ruchè (annata 2010) (anch’esso di nuovissima uscita e contenuto in una bottiglia davvero preziosa), assai caro a Franco Mazzetti, di cui vi sarà anche un ricordo proprio in occasione del Vinitaly. E poi ancora la nuova Segni che invecchia in sei botticelle di legni diversi per cinque anni e la nuovissima Acquavite D’Uva.

Viticoltori Ponte (www.viticoltoriponte.it), fondata nel 1948 con sede a Ponte di Piave in provincia di Treviso si presenta all’appuntamento di Vinitaly con grandi risultati e nuovi progetti all’orizzonte: uno stand tutto rinnovato ma sempre centralissimo (Padiglione 4, Stand D5) accanto alla postazione di Regione Veneto. Un Vinitaly frizzante come il suo Prosecco è quello che attende la grande azienda cooperativa trevigiana, tra novità in cantiere e illustri ospiti.




2017

2016

2015

2014

2013

2012

2011

2010

2009

2002