’Sorsi di lune’. Il grande evento delle Donne del Vino della Campania alla presenza di opinion leader, giornalisti e scrittori

22/06/2015 Appuntamento lunedì 22 giugno al circolo Canottieri Napoli dalle ore 17.30 alle ore 24

Lunedì 22 giugno, al Circolo Canottieri Napoli, le Donne del Vino della Campania presentano Sorsi di Lune ovvero il vino come occasione di incontro, confronto e convivialità: un grande appuntamento dedicato alla cultura del bere e al sodalizio rosa che vede insieme piùdi 50 donne tra vignaiole, ristoratrici, enotecarie, chef, sommelier.

Associazione Nazionale Donne del Vino: è nata nel 1988 per merito della produttrice toscana Elisabetta Tognana. Oggi può contare su 650 iscritte che rappresentano tutte le categorie della filiera vitivinicola, dal vigneto alla cantina, dalla tavola alla comunicazione. E' uno dei sodalizi più attivi e vivaci nel vasto scenario enogastronomico ed è tra le espressioni più interessanti dell'imprenditoria femminile tale da rappresentare un fenomeno unico al mondo. In particolare la delegazione campana dell’Associazione Nazionale Donne del Vino conta 63 iscritte. Nato nel 1988 con appena 4 socie è cresciuto negli anni in maniera esponenziale tanto da aggiudicarsi oggi il secondo posto nell’elenco nazionale per numero di iscritte e spirito di iniziativa. La loro missione è la promozione della cultura del vino campano nel senso più ampio.

Sorsi di Lune alla sua quinta edizione e con il patrocinio morale di Slow Food Campania, di NAPOLIperEXPo’ e dell'Unione Industriali di Napoli, l’evento – ideato nel 2010 da Maria Ida Avallone che guida la Delegazione campana delle Donne del Vino - si rinnova e dàspazio e voce a chef, ristoratori e produttori vitivinicoli “amici delle Donne del vino”.

Il convegno di questo anno “Cibo e Vino, energie del futuro” è linea con i temi rilanciati da ExpòMilano 2015. Il convegno vede la partecipazione straordinaria di Sveva Casati Modigliani, scrittrice di fama internazionale, Anna Maria Colao, del dipartimento endocrinologia ed oncologia molecolare e clinica Università Federico II, Bianca D'Angelo, Assessore attività produttive, Licia Granello, giornalista e scrittrice, Sabina Martusciello, Professore associato di design, Giuseppe Orefice, Presidente Slow Food Campania, Marco Rossi, Brand Marketing manager.

Alle 20.00 si apre la Grande Degustazione "La cucina di tradizione, garanzia del futuro” con un percorso eno-gastronomico a piùvoci che lascia parlare territori, sapori ed esperienze diverse.

Vastissima la partecipazione di chef:

Special guest Rosanna Marziale del ristorante stellato Le Colonne Casagiove (CE)

Mario e Francesco Sposito Taverna Estia -Brusciano (NA) ed i prodotti biologici di Imma Migliaccio

Nicoletta Mannato di Monzu - Napoli

Fiorella Breglia Cucino per Amore  Napoli

Gabriella Ciolfi  Ristorante Alosclub Pozzuoli (NA)

Antonella Cosentino Ristorante Il Gabbiano, Bacoli (NA)

Lorella Di Porzio Ristorante Umberto Napoli

Lucia Di Somma Piazzetta Milu' Castellammare (NA)

Rosaria Galdiero Ristorante Veritas Napoli

Eleonora di Pietro e Carlo Olivari Madame Bonbon Napoli

Antonietta Rossi Ristorante Napoli Mi Napoli

Fabiana Scarica Villa Chiara Vico Equense (NA)

Simona Varsallona e Lucia Turolla Ristorante Il Macello Napoli

Panificio l'Arte Bianca Antonio Somma Bacoli (NA)

Anna ChiavazzoIl giardino di Ginevra Casapulla (CE)

Caterina D'AlessandroLa locanda del Falerno Cellole (CE)

Maddalena Giuliano Ristorante Gli scacchi Casertavecchia (NA)

Ci sarà anche l'angolo delle pizze fritte realizzate da due detenute della Casa Circondariale di Pozzuoli che hanno seguito il corso per pizzaioli di Enzo Coccia e le pizze al forno di Maria Carmela Scola.

I vini sono i grandi protagonisti della serata: alla mescita ci saranno le Donne del vino sommelier. In una sola serata si potranno assaggiare i vini dal nord al sud d'Italia e viaggiare in Spagna e in Borgogna:

Napoli:
Astroni: Colle Imperatrice Falanghina Campi Flegrei doc 2014; 
Sorrentino: Vesuvio bianco doc 2014.

Avellino:
Terredora: Greco di Tufo Loggia della Serra docg 2014, Rosae Novae Irpinia doc 2013;
Tenuta Cavalier Pepe: Oro Vino spumante di qualità, Irpinia Campi Taurasini doc;  
I Favati: Fiano di Avellino docg, Aglianico Antico Castello Irpinia Falanghina doc 2013

Caserta:
Villa Matilde: Mata Vino spumante di qualità, Falerno del Massico doc bianco 2014; 
 
Abruzzo Tenuta I Fauri

Terlano Pastranaaltes-Clos de l'obac.

Spagna Torres - Vina Esmeralda -Doc Catalunya

Borgogna Francia La Chablusienne – Chablis

La serata è a scopo sociale e sostiene l’Associazione onlus "Un dono per Valentino ".

Per info: info.ddvcampania@gmail.com - Associazione Onlus “Un dono per Valentino”. Tel. 081 2205474




2016

2015

2014

2013

2012

2011

2010

2009

2002