Solidarietà record nel Sannio. Vendute le ottantamila bottiglie sporche di fango di Solopaca. Continua la campagna online per sostenere il pastificio Rummo

10/11/2015 Un appello che parte da Benevento e viaggia sui social network quello sostenuto dagli italiani con gli hashtag #SporcheMaBuone per la Cantina di Solopaca e #SaveRummo per Pasta Rummo e che ha incoraggiato gli imprenditori ad andare avanti

Nel Sannio, colpito dopo l’esondazione dei fiume dall’alluvione di qualche settimana fa, si cerca di rialzarsi e di recuperare un minimo di normalità. Ma soprattutto di non far perdere il lavoro ai tantissimi operai che lavorano nelle aziende di questo territorio. E se da una parte le 80 mila bottiglie recuperate dal fango della Cantina di Solopaca sono state vendute in cinque giorni, con una catena di solidarietà senza precedenti, dall’altra continua la campagna online in sostegno del pastificio Rummo: un invito a comprare pacchi di pasta per dare un aiuto economico indiretto all’azienda.

“L’Italia ha bussato incessantemente alla porta della nostra azienda - racconta Carmine Coletta, presidente della Cantina di Solopaca di Benevento, che ha contato circa un milione di danni - Non posso fare altro che ringraziare di cuore tutte le persone che hanno partecipato a questa gara di solidarietà: siete stati semplicemente meravigliosi. Grazie al sostegno della gente ci stiamo risollevando con maggiore forza e convinzione - prosegue il presidente - Da oggi guardiamo al futuro con ottimismo”.

“Ancora una volta - ha dichiarato Emanuela Russo, Presidente del Movimento Turismo del Vino Campania - il Sannio ha dimostrato di avere una grande creatività, di non arrendersi di sapersi reinventare e trovare così il modo per uscire dal fango e dall’emergenza con la dignità e la forza che lo contraddistingue. Il vino è uno dei fattori più importanti per l’economia sannita e il grande spirito di appartenenza e di orgoglio, ma anche lo spirito collettivo che caratterizza tutta la popolazione, che si è rimboccata le maniche, si è visto”.

Sorte differente per il pastificio Rummo: continuano a circolare sul web foto e post di sostegno all’azienda, una delle più famose tra quelle danneggiate durante l’alluvione. Il pastificio Rummo, che oggi deve far fronte a locali inagibili e macchinari rovinati, esiste in varie forme dal 1846 ed è considerato un marchio di ottima qualità per la produzione di pasta: nel 2011 ha ricevuto dall’allora presidente della Repubblica Giorgio Napolitano il premio “Leonardo Qualità̀ Italia”, che viene assegnato ogni anno alle migliori aziende italiane che esportano all’estero. Nel 2010 il pastificio Rummo vendeva 140 formati di pasta in 30 paesi del mondo, danno occupazione almeno a 400 persone.




2017

2016

2015

2014

2013

2012

2011

2010

2009

2002