Scopri i prodotti straordinari dei territori estremi, frutto dell'eroica dedizione e passione degli uomini e delle donne che li abitano a Vins Extrèmes 2015

21/11/2015 Il meglio dei vini d’alta quota, tra degustazioni e laboratori del gusto, con il Movimento Turismo Vino Valle d’Aosta L'appuntamento è il 21 e il 22 novembre 2015 nel maestoso Forte di Bard, una location unica ricca di storia e cultura

La viticoltura di montagna sarà l’assoluta protagonista, sabato 21 e domenica 22 novembre 2015 al Forte di Bard in Valle d’Aosta, di Vins Extrêmes 2015 (www.vinsextremes.it).

Fin dai tempi più antichi le civiltà avevano scoperto e imparato ad utilizzare il vino come elemento centrale della convivialità e dello stare insieme. Per questo l'uomo ha sfruttato in modo eroico tutti i terreni che aveva a disposizione per la coltivazione della vite, lasciandoci in eredità prodotti straordinari. L'idea di base della manifestazione è la scoperta, l'incontro e lo scambio di esperienze, conoscenze e storie legate alla difficoltà e alla passione di coltivare la vite in territori eroici.

La manifestazione vedrà l’esposizione di vini provenienti dalla cosiddetta “viticoltura eroica”, una viticoltura praticata in contesti estremi, su terreni in forte pendenza, a quote elevate e in particolari condizioni climatiche. I vini che nascono da questi vitigni autoctoni e da questi ambienti incontaminati possiedono peculiarità e virtù davvero uniche che meritano di essere svelate.

A questa due giorni vitivinicola saranno presenti numerosi produttori provenienti dall'arco alpino italiani e stranieri, e qualche invitato speciale da zone rappresentative delle panorama vitivinicolo europeo. Molte le iniziative in programma: degustazioni dei vini estremi e dei vini vincitori del 23 concorso internazionale dei vini di montagna organizzato dal CERVIM, laboratori del gusto in collaborazione con slow food, tavole rotonde e convegni.

“Un appuntamento interessante - ha dichiarato Stefano Celi, Presidente del Movimento Turismo Vino Valle d’Aosta e Vival, associazione Viticoltori Valle d’Aosta - per appassionati e curiosi che potranno così scoprire le particolarità dei vini prodotti in zone estreme, sia italiane che di Francia, Spagna, Slovenia, Svizzera e Germania, per conoscere i produttori e per scoprire la splendida cornice in cui si svolgerà Vins Extrèmes 2015. Il meglio dei vini d’alta quota, ovvero il Forte di Bard”.

Il complesso del Forte e del Borgo di Bard è il nuovo polo culturale delle Alpi Occidentali. Grazie al recupero dell’imponente fortezza sabauda e di alcune aree ad essa connesse, è stato realizzato un progetto che fonde all’interno di un’unica struttura, spazi e servizi innovativi per la cultura a strutture ricettive di alta qualità. Gli spazi museali sono stati progettati per integrare la tradizione storica del museo, con la finalità educativa che ne contraddistingue la missione, la vocazione innovativa del centro d’interpretazione, luogo di comunicazione e di decodificazione del territorio che rappresenta, e la forza comunicativa del parco tematico, con la sua capacità di proporre un’esperienza coinvolgente.

Alla due giorni di Vins Extrêmes parteciperanno oltre cinquanta aziende vitivinicole italiane, provenienti da Valle d’Aosta, che ospita la kermesse, Piemonte, Liguria, Lombardia, Trentino Alto Adige, Veneto, Calabria, e Abruzzo. Saranno presenti, inoltre, aziende provenienti da Francia, Svizzera, Slovenia, Germania e Spagna.

Info su come partecipare sul sito www.vinsextremes.it.

In allegato la brochure dell’evento




2016

2015

2014

2013

2012

2011

2010

2009

2002