IL 25 MAGGIO VA "IN ONDA" CANTINE APERTE

13/05/2003

LO SPETTACOLO DEL GRANDE VINO ITALIANO
IN DIRETTA DA OLTRE 900 VIGNAIOLI IN TUTTE LE REGIONI

Tra bottiglie e barriques, prodotti tipici e concerti, mostre ed eventi,
si rinnova l'appuntamento con l'enologia d'autore,
che conferma la passione dilagante degli italiani per i sapori di casa nostra

Un programma esclusivo, condotto da esperti vignaioli, che vede come protagonista il vino d'autore del nostro Paese insieme ai migliori prodotti gastronomici regionali: ecco Cantine Aperte, il tradizionale appuntamento del Movimento Turismo del Vino. Per godersi lo spettacolo non serve accendere la televisione: basta recarsi in una delle oltre 900 cantine di tutta Italia che il 25 maggio spalancheranno, come da tradizione, le loro porte a turisti ed amanti del buon bere. Una giornata di festa ormai entrata da undici anni nel calendario degli eno-appassionati, che da sempre si propone di legare il vino alle produzioni locali, alla cultura, alla storia, alla tradizione, alla civiltà del territorio. Ed è anche grazie a Cantine Aperte - lo scorso anno l'evento ha visto la partecipazione di oltre un milione di visitatori - che l'enoturismo si è sviluppato nel nostro Paese fino a raggiungere le dimensioni attuali: un vero e proprio fenomeno di costume, che dimostra come gli italiani siano sempre più orientati alla riscoperta dei sapori di casa nostra. E se la domanda di lunghi viaggi o destinazioni esotiche è in netto calo, va forte invece il turismo rurale: i lunghi ponti di primavera hanno registrato il tutto esaurito per gli agriturismi di molte regioni, soprattutto nei cosiddetti "distretti enologici", dove insieme al vino di qualità si possono trovare risorse ambientali, bellezze paesaggistiche, arte e tradizioni gastronomiche. "Ma per fare accoglienza ai turisti - spiega Francesco Lambertini, presidente del Movimento Turismo del Vino - non basta aprire le porte dell'azienda: sempre più importante è offrire standard di qualità. Per questo il Movimento Turismo del Vino ha emanato il Decalogo dell'Accoglienza, la certificazione che costituisce una sorta di "sigillo di garanzia". Certificato dalla società CSQA e realizzato anche grazie al sostegno di Coop Italia, il Decalogo dell'Accoglienza rappresenta sia un tratto distintivo per le aziende che lo adottano, sia il concreto impegno dei vignaioli nei confronti del turista del vino". Sempre per loro è nato il Club Turista del Vino che, sottolinea Marie-Sylvie Haniez, vice-presidente nazionale del Movimento: "Sta diventando un punto di riferimento per tutti gli appassionati che, con la loro adesione, hanno diritto ad una serie di vantaggi particolari, come il "passaporto" dell'enoturista (certifica le presenze in cantina ed offre esclusive opportunità), prestigiose pubblicazioni, NEWS_OLD settimanali on line". Una delle novità di questa edizione di Cantine Aperte è inoltre la possibilità di andare alla scoperta delle cantine pedalando in bicicletta, grazie ad un accordo tra Movimento Turismo del Vino e Federazione Italiana Amici della Bicicletta. "In occasione di Cantine aperte - commenta Vittoria Cisonno, direttore nazionale del Movimento Turismo del Vino - ma poi anche in settembre per Benvenuta vendemmia, verranno organizzate escursioni in bicicletta lungo appositi itinerari con soste nelle cantine che partecipano alle manifestazioni. Siamo infatti convinti del contributo positivo che la diffusione del cicloturismo nelle campagne e nelle colline italiane può avere per lo sviluppo e la conoscenza del territorio".




CANTINE APERTE 2003 NELLE REGIONI
Molte le iniziative in programma nelle singole regioni per la giornata di Cantine Aperte, con un tripudio di eventi, concerti, spettacoli, mostre d'arte e artigianato. Ecco un piccolo assaggio...

FRIULI
In occasione dell'edizione 2003 la delegazione del Friuli Venezia Giulia del Movimento Turismo del Vino, presieduta da Elda Felluga, ha deciso di puntare l'attenzione sui giovani e di dedicare la giornata di sabato 24 a loro, proponendo degustazioni guidate su prenotazione, riservate alla fascia d'età compresa tra i 18 e i 25 anni, presso alcune cantine associate ed enoteche regionali. Lo scopo dell'iniziativa è quello di creare nei consumatori di domani una cultura del "bere poco, ma bene". Per il tradizionale appuntamento di domenica 25 maggio numerose cantine organizzano svariati eventi per rendere ancora più festosa l'atmosfera della giornata e per offrire ad enoturisti e appassionati interessanti intrattenimenti da abbinare alle degustazioni.
Da segnalare l'iniziativa della cantina Ca' Tullio ad Aquileia (Udine) (info: tel. 0431.919700 www.catullio.it): visita alla "Taberna Romana" ricostruita fedelmente con l'aiuto di studiosi e archeologi, un tuffo nel passato nel rispetto della tradizione di un territorio ricco di cultura, con l'accompagnamento di spuntini ispirati ad antiche ricette romane. L'azienda Foffani a Clauiano di Udine (info: tel 0432.999584/02.33611591 - www.foffani.it) propone la seconda edizione della mostra "I colori del vino", con la partecipazione di Luca Missoni e del maestro mosaicista Giulio Candussio: un inedito abbinamento di tessuti e mosaici creati sulle tonalità dei colori dei vini autoctoni friulani. La cantina Livio Felluga (tel. 0481.60203 - www.liviofelluga.it) ospiterà la mostra di fantastiche viti bonsai "Viti in miniatura del laboratorio di Sant'Urbano". Nella tenuta Ca' Bolani a Cervignano del Friuli (Udine) (info: tel. 0431.30904/35766 - www.cabolani.it) visite dei vigneti su jeep aziendali abbinate a degustazioni di vini da vitigni autoctoni ed internazionali. Da Venica & Venica a Dolegna del Collio (Gorizia) (info: tel. 0481.61264/60177 - www.venica.it) i visitatori potranno incontrare il famoso maestro Ivan Skubin ed assistere in diretta alla creazione delle sue opere, osservandolo mentre modella l'argilla. Seguirà quindi la cottura in forno per quattro ore con il procedimento "raku", antica tecnica giapponese collegata con la filosofia zen e con la cerimonia del tè. Per l'occasione sarà allestita anche un'esposizione delle opere di Skubin. Presso la Tenuta Villanova a Farra d'Isonzo (Gorizia) (info: tel. 0481.888013 ...www.tenutavillanova.com) l'attore friulano Giorgio Monte (Teatrino del Rifo) accompagnato alla chitarra da Claudio Pio Liviero metterà in scena, tra le botti della cantina e gli alambicchi della distilleria, una breve "piece" teatrale, dal titolo "Il vino a Villanova tra villani et nobil homini". L'azienda Borgo delle Rose a San Quirino (Pordenone) (tel. 0434.919373/52101 ...www.borgodellerose.it) ospiterà Vittorio Sgarbi che parlerà delle testimonianze lasciate dai Templari a San Quirino.


TRENTINO
Da Maso Martis a Martignano (Trento) (info: tel. 0461.821057 - www.masomartis.it) curioso gemellaggio con l'Argentina: uno chef del paese della Pampas proporrà un menù speciale, abbinato ai vini del Maso. Presenti inoltre alcuni "artigiani enogastronomici", come la bottega Antichi Sapori Trentini di Trento e l'apicoltura Bonmassar, che proporranno salumi e formaggi abbinati al miele trentino. Nel corso della visita alla Distilleria Segnana F.lli Lunelli a Trento (info: tel. 0461.972311) sarà possibile visitare l'anteprima di Pop Art in Ferrari e la Mostra permanente della collezione Ferrari Pop Art presso le Cantine Ferrari.



VENETO
Dalla Zonin a Gambellara (info: tel. 0444.640111 - www.zonin.it), nel quartier generale dell'azienda più "visitata" d'Italia, con le sue 11 tenute in 7 regioni, si inaugura una grande ed elegante enoteca, con una grande festa ricca di giochi e degustazioni. Da Carpenè Malvolti a Conegliano (info: tel. 0438.364611 - www.carpene-malvolti.com) premiazione speciale a tutti gli universitari che, libretto alla mano, dimostreranno di aver conseguito almeno un trenta nell'anno accademico 2002-2003: i vincitori riceveranno da Miss Università di Verona una confezione di sei bottiglie di Prosecco di Conegliano Doc.


LOMBARDIA
Andar per cantine su un allegro trenino: in Valcalepio il "Treno delle Vigne" accompagnerà gli enoturisti in un tour attraverso tre cantine, Tenuta Castello di Grumello (info: tel. 035.4420817 ...www.castellodigrumello.it), Le Corne (info: tel 035830215 ...www.lecorne.it) e Tallarini (info: tel. 035.834003 ...www.tallarini.com), con pranzo a base di prodotti tipici. In Franciacorta la cantina Contadi Castaldi ad Adro (info: tel 030.7450126 ...www.contadicastaldi.it) propone degustazioni guidate ogni ora dalle ore 10.00 alle 18.00 solo su prenotazione, per un massimo di 70 ospiti; una degustazione verticale del Franciacorta più emblematico, il Satén 1995, 1997 e 1999, accompagnata da piccole preparazioni gastronomiche alle ore 11.30 e alle 16.00 (ingresso su prenotazione e limitato a 30 persone al costo di 18 euro). Nella zona del Garda l'azienda Spia d'Italia (info: tel. 030.9130233) propone alle ore 18.00 "Rapsodia in Verde", un crescendo di sapori con appetitosi interpreti quali Gorgonzola al cucchiaio, Verde naturale, Erborinato di capra, Infiltrato naturale di vacca, Roquefort, Stilton e Cabrales, accompagnati dal Coro del Pane. Solista e maestro concertatore: San Martino della Battaglia VLQPRD Dessert 1998 vendemmia tardiva di Tocai. Prenotazione obbligatoria, costo 8 euro. In Oltrepò Pavese Piccolo Bacco dei Quadroni (info: tel. 038560251 ...www.piccolobaccodeiquadroni.it) alle 11.30 e alle 15.30 presenta lo spettacolo di cantastorie "Il vino e i suoi racconti". Alla Tenuta Il Bosco (info: tel. 0385.245326 ...www.ilbosco.com) alle ore 11.00, 14.30, 17.00 degustazione dei vitigni autoctoni delle fattorie della famiglia Zonin in abbinamento a prodotti tipici. Prenotazione obbligatoria, costo 10 euro. Nell'area di San Colombano Pietrasanta Vini e Spiriti (info: tel. 0371.897540) propone degustazioni delle Riserve della cantina in abbinamento alle tre diverse stagionature del Provolone Valpadana.


PIEMONTE
Ricca l'agenda piemontese per la giornata di Cantine Aperte: a Rocchetta Tanaro l'azienda Braida (info: tel. 014.1644113 - www.braida.it) apre in un locale pubblico un museo permanente delle etichette da vino dedicato a Giacomo Bologna. A Portacomaro d'Asti i produttori della Bottega del Grignolino presentano una festa in piazza, con sfilata delle botti e cena servita in costume medioevale. La cantina Malgrà di Mombaruzzo (Asti) (info: tel. 014.1725055 - www.malgra.it) presenta 10 artigiani del gusto alimentare per una grande festa all'aperto con partita di palla a pugno, pitture, sculture, foto d'autore. Moda invece alla Colle Manora (Quargnento), dove la proprietaria di casa Mila Sch




2018

2017

2016

2015

2014

2013

2012

2011

2010

2009

2002