Il 7° rapporto annuale dell'Osservatorio sul Turismo del Vino conferma l'importanza dell'offerta enogastronomica nell'offerta turistica

03/03/2009

Nell’ambito della Borsa Internazionale del Turismo che si è chiusa domenica a Milano sono stati resi noti i dati del 7° rapporto sull’Enoturismo, promosso e realizzato dall’Osservatorio Turismo del Vino in collaborazione con le Città del Vino.
Dallo studio emergono risultati interessanti per chi, come anche il Movimento Turismo del Vino, da anni svolge attività di promozione e conoscenza del vino e dei suoi territori; risultati che sottolineano il successo della strada intrapresa da più soggetti verso la valorizzazione dell’enoturismo.
Tra i dati più significativi la tenuta dei flussi turistici dall’estero sia in termini di aumento del numero dei visitatori che della spesa media (anche se si è ridotto il tempo di permanenza) e, soprattutto, la maggiore importanza del fattore enogastronomico nell’offerta turistica, per cui si assiste ad una ricomposizione delle motivazioni e delle scelte di viaggi, che penalizza i prodotti mass-market (mare, città d'arte, etc.) e valorizza, invece, i diversi tematismi che compongono il quadro d'offerta turistica.
L’Osservatorio sottolinea, inoltre, come le aziende produttrici di vino, riescano ad incrementare le proprie entrate -imputabili alle vendite dirette- fino ad un 20% in più, unendo la loro esperienza nella produzione di qualità all’offerta di tipicità gastronomiche regionali.
Tra gli strumenti di comunicazione più utilizzati dagli enoturisti, lo studio mette in evidenza l’importanza del passaparola tra gli appassionati, unita all’utilizzo di internet.
Fondamentale per attrarre i turisti del vino è avere un sito web efficace, aggiornato e completo.

Buone notizie, quindi, per MTV che da sempre si è fatto promotore di appuntamenti capaci di integrare la cultura del Wine&Food in un ambiente accogliente e ricco di tradizione.




2017

2016

2015

2014

2013

2012

2011

2010

2009

2002