É NATO IL PRIMO CLUB DEL TURISTA DEL VINO IN MOVIMENTO

21/05/2002

L'enoturismo non è più solo un trend, è una realtà. Esistono, e sono sempre di più, i vignaioli interessati ad offrire vini di qualità nell'ambito di un sistema di servizi che conferisca al prodotto un valore non solo organolettico, ma culturale. Esistono, e sono sempre di più, i turisti del vino che, insieme alla qualità del prodotto, desiderano incontrare il vignaiolo, riappropriarsi del patrimonio rurale che ci accomuna, percepire i profumi del terroir da cui il vino ha origine. Un incontro che regala sempre l'emozione di un segreto svelato, di una gioia condivisa, di una scoperta reciproca. Un'esigenza che il Movimento Turismo del Vino ha saputo cogliere e valorizzare. Nasce così il Club del Turista del Vino, un vitale punto di incontro fra chi è impegnato nell'offrire, insieme al prodotto vino, un'accoglienza di sempre maggiore qualità, e chi desidera informazioni, proposte, suggerimenti. Il vino è ormai anche per i giovani il prodotto simbolo della campagna. Il numero davvero notevole e soprattutto la qualità di turisti che visitano le cantine, non solo nel giorno di Cantine Aperte, ma in ogni periodo dell'anno consente di costruire un identikit preciso del turista del vino: giovane-adulto (fra i 25 e i 40 anni), con alto tasso di scolarizzazione, alto potere d'acquisto, interessato ad acquisti razionali e a fare scelte oculate, con disponibilità agli spostamenti, buona confidenza con il computer e gli strumenti informatici in genere e un interesse ad accostarsi al vino con il desiderio di conoscerne i processi produttivi, vivendolo come un valore culturale, degustandolo con rispetto. Questo sarà il Club del Turista del Vino: una fucina di appassionati scopritori della più autentica civiltà rurale.




2017

2016

2015

2014

2013

2012

2011

2010

2009

2002