Movimento Turismo Vino: domenica brindisi in tutta Italia con il "Capodanno del vino" per San Martino in Cantina

09/11/2012 Dalle Alpi all'Etna, brindisi a mezzogiorno in tutta Italia domenica prossima per celebrare il "Capodanno del vino" con San Martino in Cantina, l'evento del�Movimento Turismo Vino�che festeggia, come vuole la tradizione dell'11 novembre, la nuova annata agraria.�Calici in alto in contemporanea nelle cantine di tutto lo Stivale�per gustare assieme ai produttori nuove grandi annate da invecchiamento, vino novello e castagne, con numerose attività.

Dalle Alpi all’Etna, brindisi a mezzogiorno in tutta Italia domenica prossima per celebrare il “Capodanno del vino” con San Martino in Cantina, l’evento del Movimento Turismo Vino che festeggia, come vuole la tradizione dell’11 novembre, la nuova annata agraria. Calici in alto in contemporanea nelle cantine di tutto lo Stivale per gustare assieme ai produttori nuove grandi annate da invecchiamento, vino novello e castagne, con numerose attività.


In Toscana e in Friuli Venezia Giulia si comincia già domani con giochi, falconieri e arcieri de ‘Il Medioevo in Cantina’ da Basile a Pietrasanta, cene con il vignaiolo in Friuli  e la verticale di Ramandolo 2000–2002–2007–2009 da I Comelli. Dopodomani tutta la tradizione contadina sarà di scena in Campania da Terredora, dove oltre al brindisi di mezzodì, ci saranno danze, canti e l’antico rito dell’accensione del falò per San Martino. In Sicilia il brindisi di mezzogiorno darà il via a curiose iniziative, dallo show cooking dal vivo al laboratorio di analisi sensoriale con l’enogastronomo (Marchesi de Gregorio), fino al tour negli uliveti secolari (Alessandro di Camporeale).

Filastrocche gastronomiche e tradizioni in primo piano in Lombardia: a San Colombano al Lambro da Pietrasanta laboratori di cucina si alternano a rime per bambini e ai sapori della gastronomia contadina povera per le famiglie, mentre in provincia di Mantova arriva la gara di pigiatura  con i piedi per i ragazzi (cantina soc. coop. di Quistello). Programma per i più piccoli anche in Umbria: a Montefalco si gioca con il percorso didattico in cantina in compagnia dell’agronomo (Arnaldo Caprai) e a Torgiano si va a caccia di un tesoro tra cantina e Museo del Vino (Lungarotti).

E se sul dosso del Maroggia tutti a spasso tra i vigneti terrazzati e le ‘involt’ (le affascinanti cantine con soffitta a volta di Sesterzio), a Montalto Pavese si finisce in bellezza con cotechino e lenticchie, accompagnati da vino bio (Padroggi). Per degustare invece il “San Martino” creato dall’ultima vendemmia proprio per la festa di novembre (Valle Roncati) o diventare agricoltore per un giorno provando la semina a mano del sovescio (Carussin) basta andare in Piemonte. In Abruzzo in numerose cantine degustazioni di vino novello e castagne si alternano agli abbinamenti del vino nuovo con pani d’autunno (Bosco Nestore), la polenta di San Martino (Dora Sarchese) o il quartetto jazz (Filomusi Guelfi).

In Puglia si festeggia San Martino con la biciclettata di San Martino per zone di Castel del Monte con tanto di visita in cantina (Vignuolo di Andria) mentre a Galatina si  saluta l’arrivo del vino e dell’olio nuovo già la mattina con il primo Mercatino di San Martino (Santi Dimitri), con pittule e artigianato.

Doppio appuntamento per il Veneto l’11 e il 18 novembre: si potranno visitare le grotte di affinamento dei vini di Monte Fasolo (11 novembre) e la mostra sugli antichi mestieri di Facchin (11 e 18 novembre), ammirare le antiche cantine di Santa Sofia in Valpolicella (11 novembre) e quelle sotterranee di Villa Sandi in provincia di Treviso (11 novembre), fino alla visita dell’enomuseo con oggetti d’arte da Ca’Rugate (11 novembre). Spazio infine alle merlettaie e impiraresse (infilatrici i perle) a lavoro in provincia di Venezia da Paladin (18 novembre).




2016

2015

2014

2013

2012

2011

2010

2009

2002