Il calendario 2014 del vino? è nel segno dei grandi rossi di Toscana e della Sicilia come terroir del cuore

30/12/2013 Vince la Toscana con il Brunello, il Chianti Classico e Bolgheri e la Sicilia con le suggestive mete di Etna e Pantelleria. Questo è quanto emerso dal sondaggio Winenews – Vinitaly ai wine lovers che mese per mese si sono immaginati come passare l’anno con Bacco

Con la fine del 2013 e l’avvicinarsi dell’anno nuovo, torna la moda dei calendari, e dopo chef stellati e super modelle, è la volta del vino e dei suoi territori. Nel calendario 2014 degli eno-appassionati, dedicato al wine, vince la Toscana portandosi a casa ben tre mesi: Gennaio, con il Brunello di Montalcino (35%), Settembre, con il Chianti Classico (60%), Ottobre, con i vini di Bolgheri (35%).

Tra le mete enoturistiche, invece, è la Sicilia ad aggiudicarsi il podio più alto, conquistando la copertina di Aprile (20%), con la suggestiva zona dell’Etna, e Ottobre, nella splendida Pantelleria (20%). Secondo un sondaggio di www.winenews.it , uno dei siti più cliccati dagli amanti del buon bere, e Vinitaly (www.vinitaly.com), appuntamento enologico di livello internazionale, a cui hanno partecipato 1.050 “enonauti”, ovvero appassionati già fidelizzati al mondo del vino e di internet, i vini e i territori con cui i winelovers si sono immaginati di trascorrere il 2014 in compagnia di Bacco sono quasi esclusiva del Belpaese.

A Gennaio un buon Brunello (indicato dal 35% degli “enonauti”) per iniziare l’anno nel segno della migliore tradizione, Febbraio con il grande rosso piemontese Barolo (20%), Montepulciano d’Abruzzo per festeggiare a Marzo l’arrivo della primavera (40%) con un invitante rosso rubino portabandiera dei vini abruzzesi, un vulcanico Etna di Sicilia, tra i più antichi al mondo, per brindare ad Aprile (27%) ed un elegante Friulano a Maggio (54%), fino alle bollicine del Prosecco per le prime calde serate d’estate di Giugno (60%). L’arrivo dell’estate 2014, i wine lovers lo trascorrerebbero, invece, in compagnia del Soave a Luglio (35%) e con uno dei migliori spumanti Trentodoc ad Agosto (47%). E poi un calice di Chianti Classico a Settembre in tempo di vendemmia (60%), ed un’etichetta di Bolgheri ad Ottobre restando in Toscana (35%), passando per la Puglia che gli appassionati di Bacco vorrebbero rappresentata nel proprio calendario enoico a Novembre con il Primitivo di Manduria (27%), fino alle immancabili bollicine per chiudere l’anno e brindare al nuovo a Dicembre, con il Franciacorta (27%), nel segno di un’altra denominazione top dell’Italia del vino.
Nella classifica dei terroir di provenienza dei vini prediletti mese per mese, c’è la patria dei grandi rossi del Belpaese, la Toscana, seguita dal Veneto, terra non solo dell’Amarone, ma anche di Soave e di Prosecco.

Se, invece, dei vini ogni mese “fosse” un territorio meta di enoturismo? Sulla preferenza per il Belpaese, a spopolare, nelle preferenze degli amanti del buon bere c’è la Sicilia, con cui, o dove, i winelovers vorrebbero trascorrere la maggior parte del 2014 (Giugno e Ottobre) tra i suoi eleganti vini del vulcano e nel regno dei “dolci”: Pantelleria. A seguire, nella top list mesi-territori, c’è ancora la Toscana, con le sue mete-mito, da Montalcino a Bolgheri, dal Chianti a Montepulciano.
Nel dettaglio, gli amanti del buon bere vorrebbero iniziare l’anno a Gennaio, con l’Alto Adige (20%), tra le mete dell’Italia del vino sempre più amate. A seguire a Febbraio, c’è il Trentino (20%), sinonimo di grandi bollicine italiane, mentre Marzo è nel segno della Toscana e del famoso Chianti (20%). L’anno passa ed i wine lovers metterebbero ad Aprile la solare e vulcanica Sicilia, con il territorio dell’Etna (20%). Maggio è Toscana, tra Bolgheri e Montalcino fino ad arrivare a Montepulciano (20%). Quindi, la Liguria con le sue Cinque Terre per il mese di Giugno (60%), per arrivare a un’altra splendida terra di mare il Salento a Luglio (47%). Agosto si veste di colline, ma questa volta, i winelovers scelgono le dolci “rotondità” in Friuli del Collio (20%), e, quindi, ancora colline, quelle della Valpolicella a Settembre (33%). Ottobre si bagna di mare di Sicilia e della dolcezza di Pantelleria. Mentre nel calendario 2014 degli “enonauti”, Novembre si identifica con le Langhe piemontesi (40%) tra vini e preziosi tartufi per grandi gourmant, e la Valtellina chiude l’anno in bellezza, indicata per il mese di Dicembre (20%). Fonte: Winenews -Vinitaly


Focus - Un vino per ogni mese dell’anno 2014 …

Gennaio: Brunello di Montalcino
Febbraio: Barolo
Marzo: Montepulciano d’Abruzzo
Aprile: Etna
Maggio: Friulano
Giugno: Prosecco
Luglio: Soave
Agosto: Trentodoc
Settembre: Chianti Classico
Ottobre: Bolgheri
Novembre: Primitivo di Manduria
Dicembre: Franciacorta

Focus - Una meta enoturistica per ogni mese dell’anno 2014 …

Gennaio: Alto Adige
Febbraio: Trentino
Marzo: Chianti
Aprile: Etna
Maggio: Toscana (Montalcino, Bolgheri, Montepulciano)
Giugno: Cinque Terre
Luglio: Salento
Agosto: Collio
Settembre: Valpolicella
Ottobre: Pantelleria
Novembre: Langhe
Dicembre: Valtellina





2016

2015

2014

2013

2012

2011

2010

2009

2002