La cina sarà il primo consumatore di vino al mondo intorno al 2015-2020

30/01/2014 Il grande paese asiatico, tuttavia, è già il n. 1 per consumi di vino rosso, con 155 milioni di casse nel 2013

In tanti hanno previsto che la Cina sarà il primo consumatore di vino al mondo, in assoluto, intorno al 2015-2020. Ma il grande Paese asiatico, a quanto pare, sembra aver bruciato le tappe, almeno sui vini rossi. Diventando già nel 2013, secondo uno studio di Vinexpo e International Wine & Spirit Research, il primo Paese (incluso Hong Kong) per volumi di vino rosso consumato, con 155 milioni di casse da 9 litri, o se preferite, 1,865 miliardi di bottiglie (+136% sul 2008).

Con il Paese del Dragone che, dunque, avrebbe sopravanzato la Francia, che consuma 150 milioni di casse di vini rossi all’anno (-18% dal 2007), e l’Italia, in posizione n. 3, con 141 milioni di casse (-5,8%). Oltre l’80% del vino consumato sotto la Grande Muraglia, inoltre, continua il report, viene prodotto in patria, con la Cina che è già il produttore di vino n. 5 al mondo. E anche se il consumo di vino straniero è aumentato di 7 volte, tra il 2007 e il 2013, pesa per poco meno del 20%.

Fonte: Vinexpo e International Wine & Spirit Research




2017

2016

2015

2014

2013

2012

2011

2010

2009

2002