“Vignaioli per un giorno” a vendemmiare nelle cantine in #Toscana: a settembre con 'Cantine Aperte in Vendemmia'

05/09/2014 Il Movimento Turismo del Vino Toscana invita i wine lovers a vivere l'esperienza della raccolta dei suoi vini più famosi

Dal Brunello al Chianti Classico, dal Chianti al Morellino, dal Nobile alle Doc Cortona e Orcia su il sipario sull’evento clou del mondo del vino.
Diventare “vignaioli per un giorno” per vivere e assaporare l’esperienza della vendemmia, momento clou del vino, nelle cantine di una delle regioni più famose: a settembre, il Movimento Turismo del Vino Toscana (www.mtvtoscana.com) invita i wine lovers a condividere il rituale della raccolta delle uve dei suoi vini più famosi a fianco dei vigneron. Cerimonie antiche che si tramandano e si ripetono di padre in figlio nelle piccole e grandi famiglie del vino toscano, tra gesti e speranze, come quella di una buona annata, dopo un lungo lavoro durato dodici estenuanti mesi.

Un’occasione unica per vivere e respirare le emozioni e le atmosfere della vendemmia, un viaggio per scoprire come nascono i grandi vini toscani e i segreti che si celano dietro le loro famose bottiglie. “L’esperienza della vendemmia - spiega Violante Gardini, Presidente del Movimento Turismo del Vino Toscana - è fondamentale per qualunque appassionato di vino perché insegna ad assaggiare l’uva, il mosto ed il vino appena nato, scoprendo profumi e sapori che rimarranno per sempre nel suo “bagaglio” di assaggiatore. C’è poi l’emozione di partecipare attivamente alla raccolta, anche se per pochi minuti, essere a contatto con i produttori, vedere la loro passione e la sensibilità con cui lavorano nella vigna. La Toscana è la regione leader italiana per il turismo del vino. E’ fra le prime 10 wine destination del mondo in tutte le classifiche internazionali. Una leadership che significa anche ospitalità, storia, arte, paesaggio, gastronomia, oltre che grandi vini. Tutto questo è la cornice dell’invito alla vendemmia”.

Tra proposte di soggiorni e pacchetti ad hoc, le cantine del Mtv Toscana, dal Brunello di Montalcino al Chianti Classico, dal Chianti al Morellino di Scansano, dal Nobile di Montepulciano fino alle Doc Cortona e Orcia, sono pronte ad accogliere gli eno-appassionati, regalando lo spettacolo della vendemmia e delle fasi successive in cantina, offrendo visite guidate tra i filari e degustazioni speciali.

Fitto il programma di eventi in tutta la Regione: in provincia di Siena, Bindella a Acquaviva di Montepulciano (12 e 19 settembre) e Col d’Orcia a Montalcino (8 e 12 settembre) aspettano i winelovers con le visite guidate nei vigneti e nelle cantine di invecchiamento e vinificazione, donando così ai partecipanti la possibilità di assistere dal vivo alle operazioni di vendemmia e alla fase di ricezione delle uve, tra cui l’accurata selezione sul tavolo di cernita. A Trequanda, alla Fattoria del Colle (21 e 28 settembre), si potranno visitare i vigneti, le sale cinquecentesche della Cappella di San Clemente e della Villa padronale, le cantine dedicate alle produzione e all’affinamento dei vini, fino alla degustazione del mosto. In provincia di Firenze, appuntamento tutti i giorni a settembre alla Cantina Antinori nel Chianti Classico a Bargino per la visita della cantina d’autore della griffe, accompagnata dai vini Antinori, e al Castello di Gabbiano a Mercatale Val di Pesa, con le visite al castello e alle antiche cantine, seguite da degustazioni dei vini della tenuta. Appuntamento tutti i giorni di settembre anche nella zona di Grosseto alla Tenuta La Parrina a Albinia, per la degustazione dei suoi vini accompagnati a prelibatezze gastronomiche e nella zona di Arezzo, per le degustazioni d vino e olio, alla cantina Baldetti Alfonso a Cortona e Tenuta Vitereta a Laterina (per informazioni su visite & degustazioni, a pagamento e gratuite: www.mtvtoscana.com).




2017

2016

2015

2014

2013

2012

2011

2010

2009

2002