Anteprima in ritardo per il Montepulciano d'Abruzzo che ora punta su Expo2015. Vertice tra i produttori, le Camere di Commercio e il Movimento Turismo Vino

25/02/2015 L'ente camerale potrà avere fondi su base regionale per attività di incoming di operatori esteri

L'anno scorso nei primi giorni di marzo il vino abruzzese si presentava nella seconda edizione dell'Anteprima Montepulciano d'Abruzzo (Ama), organizzata dal Centro Regionale per il Commercio Interno delle Camere di Commercio d'Abruzzo, dalla Camera di commercio di Chieti e dall'Ais Abruzzo, l'associazione italiana sommelier, con la partecipazione di 49 cantine e associazioni di settore.

Oggi della terza edizione, inserita nel programma promozionale 2015, non c'è ancora traccia ma il presidente del Centro regionale delle Camere di commercio abruzzesi, Silvio Di Lorenzo, conferma che quest'anno l'Ama si terrà, anche se la data di svolgimento e il suo programma non sono stati ancora definiti perché la manifestazione, osserva, va costruita insieme.

Ed è in programma venerdì una riunione per definirne congiuntamente l'organizzazione, un tavolo a cui sono stati invitati i consorzi di tutela, il Movimento Turismo del Vino, le associazioni Città del Vino e Donne del Vino, Abruzzo Sviluppo e l'Assessorato alle Politiche Agricole della Regione.

Lo slittamento di data sarebbe dovuto alla concomitanza di tre fiere internazionali nel mese di marzo che interessano gli addetti ai lavori: Foodex Tokio (3/6), Prowein (15/17) e Vinitaly (22/25). Ma ci sarebbe anche la candidatura di Ama 2015 come evento sul territorio durante Expo, cosa che non lo renderebbe realizzabile prima di maggio. È infatti di alcuni giorni fa la possibilità, grazie al fondo perequativo nazionale delle camere di commercio italiane, di poter attivare fondi su base regionale per attività di incoming di operatori esteri interessati a specifiche filiere produttive agroalimentari, ed anche per questo l'ente camerale di Chieti ha candidato al progetto, sempre nell'incertezza della data di svolgimento, la terza edizione di Ama.

Il format prevede un programma articolato in tre giornate, con il coinvolgimento di produttori, stampa specializzata, buyer esteri e pubblico attraverso la presentazione in anteprima dei vini dell'ultima vendemmia e l'organizzazione di incontri d'affari con importatori europei ed extraeuropei. Ci si chiede però se è salva la ragione di un'anteprima dei nostri vini quando ormai sono stati presentati a Vinitaly e in corsa verso gli scaffali, ma anche quanto incide sulla partecipazione di produttori ed esperti la presenza ai precedenti appuntamenti internazionali.




2016

2015

2014

2013

2012

2011

2010

2009

2002