‘Turismo enogastronomico primo motivo di soddisfazione viaggiatori in Italia’. Tra i punti di riferimento c’è il Movimento Turismo Vino. Parola di Carlo Cambi

26/02/2015 Il motivo? La qualità dei prodotti e dei paesaggi, lo stile di vita dei nostri contesti rurali, un patrimonio d'arte diffusissimo…

Un patrimonio unico quello del vigneto Italia. Che coniuga altissima qualità del vino con paesaggi di pregio assoluto. Almeno metà dei nostri siti patrimonio dell’Unesco – l’Italia ha il record nella lista - insistono su territori rurali e di recente i paesaggi viticoli di Langhe, Roero e Monferrato sono entrati in questo “albo delle meraviglie”.

Il turismo enogastronomico è il primo motivo di soddisfazione di chi viaggia in Italia e i nostri vini e i nostri piatti sono la seconda attrattiva verso l’Italia. Un tour operator su tre ha in catalogo viaggi del gusto e sono oltre sei milioni i turisti che vengono in Italia per questo scopo con un fatturato in continua crescita. Il motivo? La qualità dei prodotti e dei paesaggi, lo stile di vita dei nostri contesti rurali, un patrimonio d'arte diffusissimo.

Il monito di Carlo Cambi: non fidarsi dei siti che propongono pacchetti enoturistici. Tre sono i riferimenti certi: le cantine, il Movimento Turismo del Vino e il sistema delle Strade del Vino. (Fonte: Il Giorno)




2017

2016

2015

2014

2013

2012

2011

2010

2009

2002