LA PUGLIA A HONG KONG: GRANDI VINI E CULTURA DELLA BUONA TAVOLA.

27/10/2011 Il futuro è in Cina? La Puglia è pronta a cogliere sfida, attuando strategie di promozione e commercializzazione mirate.

In linea con questo percorso, l'assessorato alle Risorse Agroalimentari della Regione Puglia e Unioncamere Puglia puntano su due importanti appuntamenti in programma fra pochi giorni a Hong Kong: la IV edizione della Hong Kong International Wine & Spirits, dal 3 al 5 novembre, e l'Italian Cuisine & Wines World Summit, dal 2 al 6 novembre.

La più dinamica città della Cina per una settimana sarà il cuore dell'enogastronomia mondiale, regalando due straordinarie occasioni di promozione e valorizzazione delle proprie eccellenze.

'Promuovere all'estero la nostra cultura attraverso le eccellenze alimentari della Puglia, che rappresentano per noi uno dei tratti identitari più evidenti – dichiara l'assessore alle Risorse agroalimentari della Regione Puglia Dario Stefàno - risponde ad uno degli obiettivi delle nostre politiche regionali di sviluppo. Iniziative come queste ci consentono di promuovere la nostra identità più autentica, le nostre tradizioni e radici, e nel contempo ci danno la opportunità di aprire una prospettiva verso i mercati più lontani che rappresentano oggi un fronte di grande interesse per le aziende del nostro comparto agroalimentare.

Lo facciamo con un biglietto da visita di assoluto pregio, quel Made in Puglia che in tutto il mondo è già sinonimo di qualità, di gusto e di sicurezza alimentare dei nostri prodotti. Per questo non ci stancheremo mai di sostenere i processi di miglioramento degli standard qualitativi delle produzioni, come pure delle occasioni di promozione di più ampio respiro, per rafforzare il trend di crescita straordinario che la Puglia agroalimentare sta evidenziando nell'ultimo biennio sul fronte dell'export'.

Per avere un'idea del valore di questi eventi, basti pensare che la Fiera, che rientra nel progetto di Vinitaly Tour 2011 di Verona Fiere, lo scorso anno ha registrato 700 espositori e oltre 14000 trade visitors e che, quest'anno, vedrà l'Italia ospite d'onore. Anche la Puglia sarà protagonista, all'interno del Padiglione 3, con ben 20 aziende presenti con un proprio spazio espositivo. Ricco anche il programma di attività collaterali organizzate da itchefs-GVCI .- (associazione internazionale di cuochi italiani nel mondo), sia nel corso dell'esposizione che nei prestigiosi ristoranti italiani presenti ad Hong Kong.

In collaborazione con la Camera di Commercio Italiana di Hong Kong, si terrà un Workshop rivolto a operatori commerciali, buyer, chef italiani partecipanti al Summit, giornalisti e opinion leader. Per l'occasione nel padiglione Italia - stand itchefs-GVCI saranno allestiti banchi di assaggio dei vini prodotti dalle aziende pugliesi e di prodotti tipici come olio extravergine d'oliva, sottoli, pasta, legumi, marmellate. Lo chef Pietro Zito (patron di Antichi Sapori, Montegrosso-Andria), allestirà un angolo dedicato alla preparazione delle celebri orecchiette pugliesi. Il Movimento Turismo del Vino Puglia racconterà il territorio attraverso materiale informativo e promozionale relativo al turismo enogastronomico pugliese.

Un momento di particolare interesse sarà poi il seminario dedicato alla presentazione e degustazione dei vini espressione dell'eccellenza vitivinicola pugliese, offrendo ai partecipanti la possibilità di avere un primo approccio con l'eccellenza enologica di Puglia attraverso i vitigni autoctoni più rappresentativi (Nero di Troia, Negroamaro, Primitivo).

Inoltre, per tutto il periodo della fiera, Cooking show e 'Burrata Show', a cura di Pietro Zito con preparazione di piatti a base del prelibato latticino pugliese variamente reinterpretati dal grande cuoco.

In contemporanea con la Fiera, Hong Kong ospiterà il Summit della cucina italiana, promosso dal network itchefs-GVCI, con la partecipazione dei migliori ristoranti italiani di Hong Kong. Il Summit coinvolge oltre 1200 cuochi e culinary professional che lavorano in 70 paesi del mondo e che si incontreranno per dar vita a un ricco calendario di appuntamenti mirati a favorire la conoscenza del made in Italy e una sempre più ampia penetrazione delle nostre eccellenze enogastronomiche nel mercato asiatico. Durante il Summit, inoltre, saranno celebrati anche i 150 anni dell'Unità d'Italia e della sua cucina nel mondo.

Anche in questo caso la Puglia sarà in primo piano grazie alla partecipazione di Pietro Zito e Antonio Di Nunno: ogni giorno menu a tema 'made in Puglia' proposti dal prestigioso Ristorante Isola, 'quartier generale' della regione. Per l'occasione saranno anche allestiti un angolo 'enoteca', vetrina dei vini più rappresentativi dei diversi territori e delle aziende regionali, e un ampio buffet di prodotti tipici per assaggiare le specialità pugliesi aperto a giornalisti, buyer e wine lovers frequentatori del famoso ristorante.

Il summit, fino al 6 novembre, ha in previsione, in alcuni dei migliori ristoranti italiani della città, anche happy hour con degustazione di vini e assaggi di prodotti tipici rappresentativi dei diversi territori della regione. Infine, presso la Towngas Cooking Center, prestigiosa master school nel pieno centro di Hong Kong, Pietro Zito terrà lezioni di cucina per gli allievi e appassionati frequentatori della scuola.


VAI LA PROGRAMMA >>>




regione Puglia

2012

2011