Cantine Aperte: oltre 25.000 turisti in Puglia per la grande festa del vino e dei suoi territori

01/06/2004 Successo dell'iniziativa In vetro veritas per la degustazione nei calici di vetro, lodevole l'impegno dei produttori

La Puglia del vino di qualità ha battuto un altro record. Sono stati oltre 25.000 i turisti che hanno accolto l'invito dei vignaioli pugliesi a partecipare alla grande festa di Cantine Aperte.
Grande successo di pubblico, quindi, ma soprattutto grande successo di qualità: nelle 36 cantine del Movimento Turismo del Vino Puglia il vino è stato offerto nel 'bicchiere per la vita' dell'AISM e nei calici di Bormioli Rocco, garantendo così una corretta degustazione e la reale promozione della cultura del vino e dei suoi territori. Lodevole quindi l'impegno dei vignaioli che, con un notevole sforzo organizzativo, hanno contribuito alla realizzazione della più grande festa del vino di Puglia, rispondendo pienamente allo slogan 'In vetro veritas'.
Ottimi riscontri anche per i produttori di olio extravergine d'oliva ospitati dalle cantine, che hanno colto l'opportunità di Cantine Aperte per promuovere l'altro prodotto principe della Puglia, molto apprezzato dai visitatori.
'È la conferma che la qualità vince – commenta Vittoria Cisonno, presidente del Movimento Turismo del Vino Puglia – e che l'impegno profuso da molti vignaioli pugliesi viene ripagato non solo dal gran numero di visitatori, ma sempre di più dalla loro attenzione, competenza e capacità di cogliere il valore culturale delle nostre iniziative. È su questo che dobbiamo continuare a lavorare, seguendo il doppio binario della promozione del vino e dell'olio'.
Positivi i commenti degli enoturisti, attirati anche da mostre d'arte, mini-corsi di degustazione, spettacoli di musica popolare e dai tanti altri eventi che si sono susseguiti nel corso della giornata. Quasi del tutto assenti dunque quelli che scelgono di andare in cantina per mangiare e bere gratis, in netta crescita invece i gruppi interessati alla visita e alla degustazione guidata, per i visitatori più attenti ed esperti spesso curata da sommelier. Grande interesse anche per Giravino, prima guida ufficiale del Movimento Turismo del Vino (696 pagine, 22 euro, edizioni del Tirso), presente nelle cantine e motivo di grande curiosità per i visitatori.
Entusiasti i produttori, soprattutto quelli alla prima edizione di Cantine Aperte, che ha segnato l'ingresso ufficiale nel Movimento Turismo del Vino Puglia ed ha sancito il loro impegno a far parte di un circuito in grado di distinguersi per la qualità del prodotto e dell'accoglienza.




regione Puglia

2012

2011