PUGLIA WINE & LAND: IV edizione del workshop con un ospite d'eccezione

12/10/2012 I vini di Puglia rinnovano la sfida ai mercati internazionali e si presentano in tutta la loro varietà e personalità.

Mancano pochi giorni alla quarta edizione di 'Puglia Wine & Land', il workshop internazionale in programma dal 21 al 25 ottobre 2012 presso la Masseria Torre Coccaro di Savelletri di Fasano (Br). Ideato e organizzato dal Movimento Turismo del Vino Puglia, in collaborazione con la Regione Puglia, Assessorato alle Risorse Agroalimentari e Assessorato Turismo, l'evento sarà l'occasione per far incontrare i migliori produttori di vino pugliesi con 25 buyer internazionali, in una cornice che valorizzerà le bellezze del nostro territorio e favorirà l'avvio di contatti commerciali con i mercati esteri rappresentati dagli operatori ospiti. Quest'anno il programma prevede una grande novità: la partecipazione del giornalista Antonio Galloni (The Wine Advocate), esponente di spicco della stampa internazionale e tra i più famosi critici enologici al mondo. Autore di recensioni che rappresentano uno dei punti di vista più accreditati e influenti del panorama enologico mondiale, Galloni giungerà appositamente dagli Stati Uniti per essere il protagonista del seminario dal titolo 'Realtà e potenzialità dell'export dei vini di Puglia', che si terrà lunedì 22 a partire dalle ore 9,30. Con 'Puglia Wine&Land' – spiega Sebastiano de Corato, presidente del Consorzio – il Movimento Turismo del Vino Puglia intende affiancare all'attività istituzionale di promozione della visita dei luoghi di produzione da parte degli enoturisti, l'incoming di operatori commerciali esteri. Infatti, grazie alla qualità che sa esprimere il territorio pugliese attraverso i nostri vini, essi saranno certamente convinti a diventarne ambasciatori nei mercati internazionali. L'intervento di Antonio Galloni, uno tra i più autorevoli osservatori e commentatori del vino nel mondo, ci induce inoltre ad aprire un momento di confronto sulle potenzialità dei nostri vitigni autoctoni in quei mercati e sullo stile enologico che può meglio trasmetterle al consumatore internazionale.

Siamo convinti – conclude de Corato – che i produttori usciranno arricchiti da questi tre giorni di incontri, dibattiti e contatti commerciali. Al fianco del giornalista italo-americano, oltre al presidente del Consorzio Sebastiano de Corato, saranno presenti altri illustri esponenti del settore vitivinicolo regionale e nazionale, fra i quali la presidente del Movimento Turismo del Vino Italia Daniela Mastroberardino e l'assessore alle Risorse Agroalimentari della Regione Puglia Dario Stefàno.

'Si tratta di una iniziativa strategicamente importante per i nostri produttori, chiamati a confrontarsi quotidianamente con un mercato sempre più globale, che incrocia gusti e sensibilità dei consumatori di tutto il mondo - commenta l'assessore alle Risorse agroalimentari della Regione Puglia Dario Stefàno - . I nostri vini piacciono sempre di più, come confermano le sempre più brillanti perfomance nell'export e i riconoscimenti quotidiani da parte di esperti e intenditori, e questo ci carica di ulteriori motivazioni a fare sempre meglio e di più. Sono certo che gli appuntamenti in programma per questa edizione di 'Puglia Wine & Land' sapranno fornire più di uno spunto per affinare la capacità di raccontare il nostro territorio e l'appeal che riescono a sprigionare i nostri vitigni autoctoni, oltre ad essere una occasione per interfacciarci direttamente con il mercato internazionale. È, infatti, questa la nuova frontiera della promozione, che ci consente di interloquire direttamente con i buyer e gli opinion leader e di trasferire non solo i contenuti organolettici delle nostre etichette, ma anche gli elementi che contraddistinguono un territorio dalla grande tradizione vinicola, quale è la Puglia'.

Significativi gli argomenti che Galloni affronterà nel corso del suo intervento: dopo una prima analisi dello scenario relativo allo stile dei vini pugliesi rispetto al mercato USA e mondiale, il giornalista affronterà il tema nodale della scelta fra gusto internazionale o esaltazione della tipicità, fornendo suggerimenti e prospettive per uno stile enologico vincente. Per fare del seminario una concreta opportunità di analisi e confronto sul panorama enologico pugliese saranno presenti Stefano Tesi e Pasquale Porcelli, giornalisti esperti di vino e territori che contribuiranno ad approfondire e stimolare il dialogo. Il pubblico sarà parte attiva dell'incontro grazie all'ampio spazio riservato al dibattito, in cui ognuno potrà porre quesiti o condividere riflessioni sui temi affrontati.

L'arrivo di Galloni in Puglia, dunque, non solo rappresenta un evento per l'oggettivo prestigio e autorevolezza del giornalista ma anche perché pone le basi di una rilettura del settore enologico regionale da cui tutti i produttori potranno trarre spunto per il loro futuro. Nei giorni successivi, il 23 e 24 ottobre, si terrà il vero e proprio workshop, con incontri b2b fra produttori vitivinicoli e buyer. Ogni produttore potrà usufruire di spazi riservati e di personale qualificato per presentare la propria azienda, far degustare i vini di produzione, avviare trattative. In ogni giornata, inoltre, le pause riservate ai light lunch costituiranno un'ulteriore e importante occasione di confronto con gli ospiti internazionali. L'evento 'Puglia Wine&Land è reso possibile anche grazie al contributo degli sponsor: Banca Popolare di Bari, Amorim Cork Italia SpA Unipersonale, Imballaggi Lubelli, Re Legno Srl, Movinclick, Sys-Dat Bari Srl - Gruppo APRA Informatica.

vai al programma





regione Puglia

2012

2011