Consuntivo Calici di Stelle in Puglia: ottimi vini e grande affluenza di pubblico a Bari, Copertino e in cantina

11/08/2015 Nella settimana di San Lorenzo, sulle note dell'inno di Mameli, ottimi vini e grande affluenza di pubblico a Bari, Copertino e in cantina.

Turisti, winelovers e curiosi sempre più interessati al mondo vitivinicolo regionale, hanno brindato all'insegna dei vini di Puglia e sulle note dell'inno di Mameli in questa diciasettesima edizione di Calici di Stelle in Puglia, ospitata dalle due città di Bari e Copertino. L'evento, organizzato dal Movimento Turismo del Vino Puglia in collaborazione con l'Associazione Nazionale 'Città del Vino', ogni anno fa vivere al popolo degli enoappassionati la magia che unisce il vino alle stelle con un emozionante programma di degustazioni, divertimento, spettacolo e cultura.

Con sessanta aziende rappresentative da nord a sud della regione, Calici di Stelle si conferma per questo 2015 come la più grande degustazione all'aperto organizzata in Puglia seconda solo a quella che si svolge in occasione del Vinitaly. Nelle due serate, infatti, sono state oltre 10.000 le bottiglie stappate per sessanta banchi d'assaggio, affidati ai sommeliers e degustatori dell'AIS Puglia, che hanno ospitato i percorsi di degustazione suddivisi in tre itinerari (Terre di Federico, Magna Grecia, Salento).

E non è mancato, accanto al vino, il prezioso oro verde di Puglia, disponibile per assaggi e degustazioni presso gli stand delle aziende aderenti a Buonaterra la neonata associazione, che il Movimento Turismo del Vino Puglia ospita sotto lo storico brand partner Movimento Turismo dell'Olio e che annovera ha fra i suoi membri alcuni fra i più importanti frantoi di Puglia che da sempre credono e supportano il turismo enogastronomico.

Alcuni degli oli delle aziende socie di Buonaterra ( Maria Cristina Bisceglia – Mattinata Fg, Galantino – Bisceglie Bt, Agricola Taurino – Squinzano Le) sono stati in esposizione nel 'Salotto dell'olio extravergine d'oliva', a Bari allestito nella terrazza del Fortino Sant'Antonio e a Copertino in Piazza Castello. Nei corner dedicati agli extravergine inoltre è proseguita anche 'io sto con #gliulividipuglia', la campagna di sensibilizzazione a favore del comparto olivicolo pugliese avviata il giorno di Cantine Aperte e che ha coinvolto i migliori chef della regione con un tam tam virale sui social.

Tema in tutt'Italia per l'edizione 2015 è stato il connubio vino-musica che quest'anno in onore di Expo 2015 si è tinto di tricolore e ha celebrato l'italianità con due speciali playlist di brani operistici e di musica leggera selezionati dal music - designer Paolo Scarpellini ispirando le esibizioni musicali della serata danto vita agli spettacoli 'Il Vino nell'Opera' e 'Il Vino nella canzone'.

E sulle note di 'Fratelli d'Italia' sono state inaugurate le due serate della manifestazione, il 5 agosto nell'incantevole Piazza Mercantile della città di Bari e ieri sera in piazza del Popolo a Copertino.

Il programma di musica lirica è proseguito con lo spettacolo 'Il vino nell'Opera', un concerto d'arie d'Opera inneggianti alla convivialità del vino eseguite da tre solisti -tenore, baritono e soprano - con un coro di 35 voci e l'accompagnamento di pianoforte e quintetto d'archi, a cura dell'Associazione Culturale 'Gershwin'. Sempre ispirate al vino e alla sua magia le canzoni di musica leggera italiana dello spettacolo 'Il vino nella canzone' che, a Bari, hanno fatto da colonna sonora all'emozionante spettacolo di danza contemporanea 'Sorsi di danza' della compagnia di ballo 'Skenè', e a Copertino sono state interpretate in un'atmosfera da osteria da Pino Ingrosso accompagnato dal suo quartetto.

La serata si è arricchita di altre curiose attività e divertenti giochi. Per quanti hanno voluto lasciarsi affascinare dalle atmosfere siderali, l'associazione A.S.L.A. ha messo a disposizione un piccolo osservatorio astronomico in entrambe le città. Gli enoappassionati più attenti, e quanti hanno voluto avvicinarsi alla degustazione professionale, si sono cimentati nelle due attività d'approfondimento sull'enologia regionale: la divertente caccia al tesoro fra i sentori caratteristici dei vitigni autoctoni pugliesi 'A prova di naso' e a Copertino la degustazione guidata del Rosso Copertino Dop, denominazione che caratterizza il territorio. Straordinarie occasioni che hanno permesso ai più appassionati di scoprire qualche interessante novità, ai meno esperti di accostarsi in modo semplice e diretto al magico mondo di Bacco.

Per questa diciasettesima edizione non è mancata l'opportunità di arricchire la passeggiata in entrambe le città con una puntata alla scoperta di alcune bellezze storico-architettoniche della città. Ecco allora che a Copertino aperto l'ex Convento delle Clarisse che ha fatto da cornice a 'Vinovisione', la spettacolare installazione di luci, immagini e suoni a cura di 'Luxmuralis'. Speciale iniziativa storico-monumentale anche a Bari grazie alla collaborazione con l'associazione Eventi d'Autore, che ha organizzato 'Vino e archeologia', un percorso alla scoperta della Bari sotterranea con gli archeologi della Sovrintendenza ai Beni Culturali.

Calici di Stelle si è dunque confermato non solo come vetrina d'eccezione dell'enologia e delle bellezze di Puglia, ma, anche, un veicolo di visibilità e di sviluppo economico del territorio. A conferma di ciò il tutto esaurito registrato dagli esercizi di ristoro e accoglienza turistica nel corso delle due serate. Una macchina organizzativa quella di Calici di Stelle che ha schierato in campo per entrambe le tappe uno staff di oltre 450 operatori fra allestitori, tecnici, sommelier e aiuto sommelier, artisti e personale organizzativo, tutto esclusivamente pugliese e di grande professionalità, creando un indotto virtuoso per le due città che hanno beneficiano dell'imponente flusso di visitatori richiamati dalla manifestazione.

La manifestazione è stata realizzata al contributo dell'Assessorato alle Risorse Agroalimentari - PSR 2007-2013 Misura 133 e in collaborazione al Comune di Bari, Città di Copertino e altri partner. Un ringraziamento va anche a tutti i vignaioli di Puglia partecipanti: Agricola Paglione | Alberto Longo | Botromagno | Cantina dei Fragni| Cantina della Riforma Fondiaria - Grifo | Cantina Le Grotte | d'Alfonso del Sordo | La Cantina di Andria | Mazzone | Valentina Passalacqua | Rivera | Masseria San Magno | Santa Lucia | Conte Spagnoletti Zeuli |Teanum | Torrevento | Terre di San Vito | Tor dè falchi| Villa Schinosa | Amastuola |Antica Masseria Jorche | Cantore di Castelforte | Felline | Ognissole | Produttori Vini Manduria | Surani - Tommasi Family Estate | Tenute Eméra | Trullo di Pezza | Vetrere |Varvaglione Vigne & Vini | Agricole Vallone | Apollonio | Bonsegna | Cantele | Carvinea | Castel di Salve | Castello Monaci | Cosimo Taurino | Cupertinum | De Falco | Duca Carlo Guarini | Due Palme | Feudi di Guagnano | Hiso Teleray Libera Puglia | Leone de Castris | Marulli | Masseria Altemura | Menhir | Tenute Merico | Mocavero | Mottura | Palamà | Paolo Leo | Petrelli | Santi Dimitri | Tormaresca.

Calici di Stelle inoltre si è svolta non solo nei centri storici di Bari e Copertino ma anche in cantina. Per consentire anche agli enoturisti più lontani di godere della bellezza di vino e stelle visitando le aziende e degustando i vini direttamente nei luoghi di produzione, nella notte di San Lorenzo sono state quattro le cantine che hanno aperto le loro porte: Valentina Passalacqua (Apricena – Fg), Tor dé falchi (Minervino Murge – Bt), Azienda Agricola Mazzone (Ruvo di Puglia – Ba), Cantine Due Palme (Cellino San Marco – Br), con tante iniziative, spettacoli e degustazioni.

Prossimo appuntamento per gli enoturisti è per domenica 28 settembre con CANTINE APERTE IN VENDEMMIA. L'evento grazie al quale gli enoturisti possono tornare a visitare le cantine in un momento di particolare fascino della stagione vinicola.




regione Puglia

2012

2011