Sabato 21 aprile p.v. si inaugura in Tenaglia la personale di Ugo Tartara

16/04/2012 Dopo due mostre che hanno visto protagoniste due artiste provenienti da fuori regione, la Tenuta Tenaglia celebra questo mese un artista alessandrino, Ugo Tartara, dedicandogli una mostra personale dal titolo "Riflessi e Riflessioni" che si inaugura nella sala di degustazione dell'azienda sabato prossimo 21 aprile a partire dalle ore 17:00.

Dopo due mostre che hanno visto protagoniste due artiste provenienti da fuori regione, la Tenuta Tenaglia celebra questo mese un artista alessandrino, Ugo Tartara, dedicandogli una mostra personale dal titolo 'Riflessi e Riflessioni' che si inaugura nella sala di degustazione dell'azienda sabato prossimo 21 aprile a partire dalle ore 17:00.

Per l'artista si tratta di un ritorno tra le colline del Monferrato dove ha allestito, nel 2010, un'esposizione personale presso la Distilleria Mazzetti di Altavilla che ha riscosso successo e consensi.

I quadri che verranno esposti a Serralunga di Crea (Strada Santuario di Crea, 5) e che saranno visitabili fino al 25 maggio negli orari consueti di apertura al pubblico (lun.-ven. 8:30-17:30, sab. e dom. 11:00-18:00), rappresentano una serie assolutamente nuova, realizzata nell'arco dell'ultimo anno.

Si tratta, per la maggior parte, di tele dipinte con composizioni in rilievo ottenute con applicazioni tessili, assemblaggi di colori e di materia con cui l'artista evidenzia il potenziale espressivo dei diversi mezzi e lo combina verso risultati linguistici che solo un vero 'poeta dei materiali' è in grado di ottenere, svegliando nell'osservatore tutti i sensi e le emozioni e raccontandogli libere storie che sono in grado di far sognare (da uno scritto di Rino Tacchella su Ugo Tartara del 2009).

Il titolo della mostra nasce dall'osservazione delle opere stesse, che spesso sembrano 'riflessi' di immagini colte nella vita reale. Tracce che al visitatore privo di preconcetti si rivelano in realtà frutto di 'riflessione' sugli eventi e su quel mondo che con disinvoltura noi attraversiamo quotidianamente senza coglierne, spesso, alcun significato, se non la concretezza della crosta superficiale.

Quasi un invito ad indossare uno scafandro da palombaro ed esplorare quegli abissi sui quali voliamo ignari con i nostri progrediti mezzi di trasporto, in compagnia della nostra distrazione.

Al termine del vernissage, la titolare della Tenuta Sabine Ehrmann avrà il piacere di offrire a tutti i presenti un aperitivo-degustazione con le nuove annate dei vini base Piemonte Chardonnay DOC, Monferrato Chiaretto DOC 'Edenrose', Grignolino del Monferrato Casalese DOC , Barbera del Monferrato DOC 'Cappella III del Sacro Monte di Crea' affiancati, come sempre, dalle etichette più rappresentative 'Giorgio Tenaglia', 'Emozioni', '1930', 'Olivieri'.

Ingresso e degustazione gratuiti.