Cantine Aperte al ritmo di swing

31/05/2009 Alla scoperta della Campania più autentica 31 maggio, a Montefusco, Terredora apre le sue porte al pubblico di appassionati del buon bere nel clima festoso di Cantine Aperte.

Il tradizionale appuntamento di Cantine Aperte torna domenica 31 maggio con un'apertura libera in mattinata: 10:00 –14:00 e, esclusivamente, su prenotazione nel pomeriggio, alle 17:00.

Una prima parte della giornata evento più festosa tra botti e cellari all'insegna di visite guidate e degustazione di alcuni dei vini che hanno portato Terredora nel mondo.

Novità del 2009 è l'iniziativa passeggiata in vigna volta a rinsaldare il legame di grandi e piccini con il mondo rurale, custode di una civiltà che appartiene a tutti, anche a chi vive immerso nel caos metropolitano.
I wine trotter potranno seguire un piccolo percorso di trekking nella vigna di Greco di Tufo, contigua alla cantina dove verrà allestita un'esposizione di vecchi attrezzi del mestiere del vino.
Per gli amanti dell'arte da non perdere la visita al borgo di Montefusco, cominciando dal Museo del Tombolo, inaugurato a marzo di quest'anno ed ospitato negli antichi sotterranei del Carcere Borbonico. Per proseguire una passeggiata attraverso i suggestivi vicoli nella quiete dei tempi passati.
Di pomeriggio la manifestazione continuerà con ingresso su prenotazione alle ore 17:00.

Un primo tempo che avrà sotto le luci dei riflettori la cantina con la visita guidata e e, a seguire, la grande festa del vino con le atmosfere suggestive di Spazio live suono diVino, progetto avviato a settembre 2006 e voluto per rendere la cantina uno spazio vitale in tutti i sensi.

Un pomeriggio con protagonista lo swing e le atmosfere suggestive degli anni '40 e '50.

Ospiti di Spazio live  Spaghetti Style, vincitori del Premio Carosone 2008.

Coinvolgenti, versatili, estrosi, gli 'Spaghetti Style' catturano il pubblico, interpretando e riproponendo cover e standard del migliore swing italo-americano anni '40 e '50, rivisto con il rispetto filologico dovuto ai classici del genere, ironia originale, ritmi trascinanti.

Sette musicisti raffinati, con tanto di abito gessato, cravatta scura e l'irrinunciabile borsalino a falde larghe, riescono, grazie a un perfetto interplay durante le loro performance, a creare un'atmosfera di puro divertimento, energia dirompente, talentuosa improvvisazione, audaci e funamboliche miscellanee di pezzi storici di nomi celebri come Fred Buscaglione, Renato Carosone e Domenico Modugno.

Nella terra del Greco di Tufo un brindisi finale con i profumi e i sapori più autentici della verde Irpinia, dai declivi aspri da coltivare, ma che l'anima rasserenano!

Per prenotazioni:

eventi@terredora.com

fax 0825.963022