RISTORATORI E CANTINE INSIEME AL SERVIZIO DEL TURISTA

29/11/2005 Siglato un accordo di intenti per migliorare l' accoglienza turistica trentina

Il primo passo è stato fatto a maggio quando il Movimento Turismo del Vino Trentino A.A. ha proposto un incontro pubblico in forma di talk show presso Palazzo Roccabruna . Un acceso dibattito con interessanti interventi anche da fuori regione che hanno fornito stimoli per produttori, albergatori e ristoratori al fine di iniziare un dialogo per proporsi nel migliore dei modi al visitatore cercando nel contempo di trovare delle costruttive sinergie fra parti.
In questo momento, infatti, nella nostra provincia si parla sempre più di strade del vino e dei sapori e della volontà di far crescere sempre più un turismo enogastromico. A livello pratico, però sussistono ancora molte problematiche che necessitano di essere risolte e che, quindi, devono essere affrontate. La stessa l.p. 19 dicembre 2001, n. 10 volta incentivare lo sviluppo di queste tematiche attraverso progetti specifici evidenzia nei fatti ancora molte difficoltà per rendere concreta la crescita di queste attività soprattutto per il rapporto tra le cantine ed i clienti enoturisti e tra cantine e ristoratori. I problemi, infatti emergono sempre più spesso nella somministrazione di degustazioni, assaggi di prodotti tipici e talvolta pranzi, cene, colazioni di lavoro. Alla luce di tutto ciò per essere dei portavoce positivi di questa crescita turistica, ancora giovane per il Trentino, ristoratori e cantine hanno deciso di comune accordo alcuni punti su cui si auspica potrà essere rivista la legislazione in materia.
Negli incontri - di cui l'ultimo si è svolto in data 11 novembre sono stati coinvolti i rappresentati di: Movimento Turismo del Vino con diverse figure portavoce di ogni categoria (Cristina Zambanini, Marcello Lunelli, Livia Bertagnolli, Luigi Togn, Carlo Filiberto Bleggi)della Associazione vignaioli del Trentino (Roberto Zeni) , delle Aziende vitivinicole (Paolo Endrici),dell'Unione commercio e turismo(Sebastiano Sontacchi), dei Pubblici Esercizi (Giorgio Buratti) e per il mondo della ristorazione Danilo Moresco e Natale Rigotti.
Alcuni punti chiari e ben definiti sono stati siglati e su queste base si sta stilando una proposta condivisa che verrà illustrata agli organi provinciali competenti.




regione Trentino Alto Adige

2007