Flute, ballon, tulipano, calice o coppa. Ma quale bicchiere da vino scegliere?

01/03/2017

Spesso ci si chiede quale sia il giusto bicchiere da vino, oppure quali caratteristiche debba avere un bicchiere di qualità.

Altrettanto spesso si sente dire: 'Ad ogni vino il suo bicchiere'. Può sembrare banale, però molto del fascino e delle emozioni che la passione per questo 'nettare' trasfonde, sono realmente connesse all'utilizzo di questo recipiente. Infatti, a prescindere dalla pregiatezza del materiale con cui è fatto, il suo scopo è soprattutto quello di esaltare la personalità e il carattere di ogni vino.

Innanzitutto, il vetro deve essere sottile e incolore per avere una visione reale delle tonalità del vino e permettere di coglierne le sfumature ed i riflessi. Deve essere liscio, per osservare il comportamento del vino sulle pareti.

Per la sua utilità, è importante anche la forma di un bicchiere. Deve essere più larga alla base della coppa e restringersi all' imboccatura, così da permettere uno sviluppo più ampio degli aromi. E sono proprio gli aromi uno dei motivi essenziali per cui è necessario non sbagliare bicchiere, perché il rapporto tra la forma del bicchiere e le papille gustative è strettissimo!!

Per non sbagliare il brindisi in nessuna occasione, quindi, bisogna scegliere attentamente non solo il cosa bere, ma anche in cosa farlo.




Varvaglione 1921