Sabato 11 maggio torna la Giornata Nazionale della Cultura del Vino e dell'Olio

08/05/2019 Il Presidente D'Auria presente a un conegno in Abruzzo sull'enoturismo italiano

Tutto pronto per la nona edizione della Giornata Nazionale della Cultura del Vino e dell’Olio, in programma il prossimo 11 maggio. L’iniziativa, ideata nel 2011 dall’Associazione italiana sommelier (Ais), è organizzata in ogni regione all’interno di edifici di alto valore storico e artistico, scelti in base ad un preciso legame con il mondo del vino e dell’olio.

Oggi il rapporto del vino, riferito al 2018, rileva almeno 14 milioni annuali di accessi enoturistici tra escursioni e pernottamenti con un giro d’affari di 2,5 miliardi. Le attività della manifestazione, regolamentata da un protocollo d’intesa firmato dal ministero dell’Istruzione, dell’università e della ricerca, da quello della cultura (Mibac) e dal dicastero per le Politiche agricole, alimentari, forestali e del turismo (Mipaaft) con l’Associazione italiana sommelier, prevedono momenti formativi, mostre, degustazioni con la finalità, spiegano gli organizzatori, di rispondere alle nuove domande del pubblico in tema di turismo enologico mediante la conoscenza dei costumi di altri luoghi e il riavvicinarsi alla tradizione enogastronomica arricchendo in questo modo il bagaglio culturale attraverso il vino e l’olio.

Il Presidente del Movimento Turismo del Vino, Nicola D'Auria, sarà presente sabato 11 maggio alle 16.30 presso il Museo delle Genti d'Abruzzo alla tavola rotonda dal titolo "Enoturismo: il Sistema Italia guarda al futuro", nell'ambito della manifestazione. Al convegno, organizzata dall'AIS Abruzzo, saranno presenti anche altri importanti esponenti del settore.




2019

2018

2017

2016

2015

2014

2013

2012

2011

2010

2009

2002